Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Apprendimento ludico e avviamento al gioco del calcio

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

11 contribuiscono a migliorare la conoscenza del proprio corpo e dell’ambiente fisico e a perfezionarne il dominio; i giochi di immaginazione, che attraverso la finzione e l’imitazione della vita reale esercitano le tendenze affettive; quelli intellettuali che, stimolando la curiosità, la comparazione, l’associazione, la riflessione, il ragionamento, permettono una migliore risposta alle situazioni della vita reale; e ancora i giochi affettivi, quelli volitivi e di semplice imitazione. I giochi che interessano la nostra proposta sono i giochi tradizionali di movimento. Nel corso dei secoli alcune di queste forme concrete di gioco, soprattutto i giochi di movimento, sono andate via via cristallizzandosi con l’introduzione in essi di una finalità particolare per mezzo del rischio, della gara e del premio. Tale processo di cristallizzazione è giunto al punto di far assumere loro un organismo autonomo, con leggi proprie rigide e standardizzate, che si tramanda per tradizione e, a volte, costituisce una vera e propria istituzione sociale. Così si è sviluppato lo sport. Esso (anche se il termine “sport”, di origine inglese, si è diffuso solo nell’epoca moderna) è stato presente in tutte le manifestazioni delle civiltà, anche primitive, ma è stato soprattutto nell’antica Grecia che ha raggiunto il suo pieno sviluppo e il più alto grado di perfezione. I giochi pubblici greci erano in stretto rapporto con la religione e con il culto e considerati come di istituzione divina. Quelli a carattere panellenico (gli Olimpici, i Pitici, gli Istmici, i Nemei) a cui partecipavano atleti provenienti da tutte le città della Grecia, servivano a testimoniare l’origine comune di tutti gli stati greci; ed, infatti, proprio per questo, durante il loro svolgimento venivano sospese tutte le ostilità tra i vari stati. E questo profondo legame tra lo sport e la religione giustifica la parte importantissima che esso ebbe nella vita sociale dei Greci: il gioco costituì un

Anteprima della Tesi di Michele Sorrenti

Anteprima della tesi: Apprendimento ludico e avviamento al gioco del calcio, Pagina 9

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Motorie

Autore: Michele Sorrenti Contatta »

Composta da 95 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 9077 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 19 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.