Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Essere del linguaggio e scomparsa del soggetto. Il linguaggio letterario in Michel Foucault

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Essere del linguaggio e scomparsa del soggetto 6 Se non si pu� giustificatamente parlare di teoria generale, infatti, � pi� che certo che i temi sopra accennati sono strettamente legati: ognuno di essi presuppone gli altri, e tutti contribuiscono a disegnare in controluce il problema pi� generale del rapporto tra realt� e testo, tra ci� che si pu� vedere e ci� che si pu� dire. Naturalmente, come forse risulta evidente anche da queste righe introduttive, non � possibile distinguere, in Foucault, il filosofo dallo storico, l'epistemologo dal critico letterario; le pagine che seguono, in cui il discorso per seguire quello di Foucault sconfiner� spesso dall'ambito proprio del linguaggio letterario, sono segnate da questa impossibilit�. Ancora due interrogativi. In primo luogo, viene spontaneo chiedersi se la concezione che possiamo designare come dell'autonomia del linguaggio (e che non si riferisce solo a quello letterario, ma al discorso in generale), autonomia rispetto al soggetto parlante e rispetto agli oggetti stessi cui il linguaggio si riferisce, riguarda unicamente la fase della ricerca che si conclude verso il 1970, ed � stata quindi superata da Foucault con i lavori successivi, oppure se il suo � stato solamente uno spostameneto del centro di interesse che ha lasciato intatta la validit� delle elaborazioni precedenti. L'altro interrogativo, legato al primo, �: che rapporto c'�, nel lavoro di Foucault, tra linguaggio e potere? La sua produzione pi� matura, dedicata alla descrizione dei dispositivi di potere e al problema collegato della verit�, pu� essere considerata relativamente indipendente da quella che stiamo qui prendendo in esame? Per finire, una parentesi circa il considerevole spazio dedicato al pensiero ed agli scritti di Maurice Blanchot, a svantaggio di altri autori il cui lavoro stimola o accompagna quello foucaultiano. Il fatto � che, soprattutto riguardo ai temi qui affrontati, l'opera di Blanchot appare - come si dir� anche in seguito - cos� profondamente intessuta con quella

Anteprima della Tesi di Leonardo Meo

Anteprima della tesi: Essere del linguaggio e scomparsa del soggetto. Il linguaggio letterario in Michel Foucault, Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Magistero

Autore: Leonardo Meo Contatta »

Composta da 100 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5799 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.