Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La successione imprenditoriale e lo sviluppo di conoscenza nell'impresa familiare

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

La finalità del presente lavoro è lo studio dell’impresa familiare dal punto di vista dei problemi e delle opportunità legate al ricambio generazionale nella funzione imprenditoriale. Un’analisi delle problematiche del passaggio generazionale nelle aziende non può quindi che incominciare da un inquadramento teorico dell’oggetto di questo studio: l’impresa familiare. Il sistema economico, nel corso della storia, ha svolto in modi diversi le funzioni di produzione, distribuzione e consumo di beni e servizi. Pur accettando una certa semplificazione del discorso, si possono dividere le economie in preindustriali e industriali, vista la rilevanza della rivoluzione industriale avvenuta nel XVIII secolo a partire dall’Inghilterra. La distinzione, come scrive Bagnasco 1 , “ha comunque un fondamento. Nelle economie preindustriali, essendo semplici le tecniche di produzione utilizzate, la produttività del lavoro, vale a dire la quantità di un prodotto che in media una persona può produrre in un certo tempo, era in generale più bassa. Ne derivava che una parte importante del prodotto era in quelle società destinata alla sussistenza degli stessi produttori, ovvero all’autoconsumo”. In un’economia preindustriale, perciò, le famiglie consumano in larga parte ciò che esse stesse hanno prodotto per il loro sostentamento e scambiano con altri una parte di quanto prodotto per comprare quelle merci necessarie alla loro vita che non sono in grado di ottenere con il loro lavoro. Con l’intensificarsi degli scambi grazie al miglioramento dei trasporti e l’introduzione sempre più capillare di macchinari nei processi produttivi, la produzione gradualmente si stacca dall’ambito familiare. Nascono le imprese, istituti economici dotati di un loro patrimonio, generatrici di un reddito autonomo, distinte spazialmente dalle abitazioni familiari e aventi come fine proprio la produzione di beni e servizi per ricavarne un utile. Nelle moderne economie di mercato si attua quindi una divisione sociale delle diverse funzioni economiche che ha portato alla separazione fra chi produce beni e servizi (le imprese) e chi consuma questi prodotti (le famiglie). Si iniziano ad intravedere la presenza di distinti soggetti economici, organismi personali, patrimoni. 2 1 Cfr. Bagnasco,Barbagli,Cavalli, Corso di Sociologia, Il Mulino, 1997, p. 490 2 Cfr. G. Corbetta, Le imprese familiari, Milano, Egea, 1995

Anteprima della Tesi di Carlo Scarbolo

Anteprima della tesi: La successione imprenditoriale e lo sviluppo di conoscenza nell'impresa familiare, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Carlo Scarbolo Contatta »

Composta da 208 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7892 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 58 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.