Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La doppia presenza della donna - Organizzazione in ambito familiare e professionale

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Per tornare all�esempio della metropoli, quanto incide sul tasso di natalit� il problema della sicurezza del cittadino o della pratica religiosa? Come sostiene P. Donati 10 il confine tra pubblico e privato subisce continui spostamenti creando difficolt� nell�uso dei vecchi sistemi interpretativi. b) Gi� alla fine del Settecento, durante la Repubblica Cisalpina, si erano elevate voci isolate di donne che richiedevano i diritti politici e civili. 11 L�Emancipazionismo di fine Ottocento e inizio Novecento si struttura in Italia come un vero e proprio movimento, non si identifica in alcun partito, ma intreccia relazioni con i partiti democratici su obiettivi comuni; si organizza e si d� visibilit�, anche in campo assistenziale e sociale. Durante il periodo della Grande Guerra e nell�immediato dopoguerra, le donne sono �protagoniste nascoste�, con la speranza del suffragio femminile ancora incompleto 12 , disillusa poi dalla caduta del governo e dagli avvenimenti successivi. Molte esponenti del movimento emancipazionistico aderiscono al fascismo, ma ben presto si accorgono che il nuovo modello femminile propagandato da Mussolini � centrato sul ruolo della riproduzione. 13 La piena cittadinanza politica alle donne 14 , viene attribuita come riconoscimento della funzione esercitata dalle donne anche nel corso della 10 P.Donati, La famiglia come relazione sociale, ,Franco Angeli, Milano, (1992). 11 Per una ricostruzione dell�Emancipazionismo italiano vedi i testi di A.Buttafuoco, La causa delle donne. Cittadinanza e genere nel triennio �giacobino� in Italia, in Modi di essere. Studi, riflessioni, interventi sulla cultura e la politica delle donne in onore di Elvira Badaracco, Bologna. EM, 1991. 12 Limitazione al voto amministrativo-approvazione della legge il 30/07/1919, con la prospettiva di diventare completo dopo due legislazioni. 13 Il tema del rapporto donne e fascismo � analizzato in V. De Grazia, Le donne nel regime fascista, Venezia, Marsilio, 1993. 14 Decreto del Consiglio dei ministri, 31/01/1945.

Anteprima della Tesi di Lucia Barucco

Anteprima della tesi: La doppia presenza della donna - Organizzazione in ambito familiare e professionale, Pagina 8

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Lucia Barucco Contatta »

Composta da 122 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 12745 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 31 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.