Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le risorse umane come elemento critico nei processi di internazionalizzazione delle imprese. Il caso KME - Europa Metalli S.p.A.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

In altri termini, le aziende internazionali hanno bisogno di persone che, opportunamente selezionate e formate, siano capaci di gestire le relazioni tra differenti sistemi culturali, economici, politici e geografici. Tali soggetti inoltre, devono essere capaci di implementare degli efficaci processi di comunicazione interculturale, di adottare stili di management e politiche di governo compatibili con i caratteri specifici dei diversi paesi. La dottrina aziendale ci insegna che esistono un gran numero di variabili capaci di influenzare più o meno significativamente i processi d’internazionalizzazione, ma una delle più critiche è costituita proprio dalle risorse umane. Questa criticità del fattore umano non è ravvisabile soltanto nelle fasi iniziali dell’espansione internazionale dell’impresa, ma anche, e forse soprattutto, nel momento in cui quest’ultima si intensifica. Come si è già osservato nel capitolo precedente 7 , l’azienda può seguire vari orientamenti, che vanno dal classico etnocentrismo alla innovativa transnazionalità; come conseguenza, le aziende nello scegliere lo staff internazionale si trovano di solito a optare tra tre alternative: - impiego di personale avente la medesima origine della casamadre; - impiego di personale locale; - impiego di personale di paesi terzi. La scelta si risolve insomma nella decisione tra etnocentrismo (in cui le posizioni chiave sono affidate al management originario del paese della casamadre) e geocentrismo (in cui le aziende partecipate godono di autonomia anche nella gestione del personale). 7 Vedi pag. 79 e seguenti.

Anteprima della Tesi di Salvatore Buccione

Anteprima della tesi: Le risorse umane come elemento critico nei processi di internazionalizzazione delle imprese. Il caso KME - Europa Metalli S.p.A., Pagina 9

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Salvatore Buccione Contatta »

Composta da 199 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7168 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 27 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.