Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'analisi tecnica attraverso il trading system e il decision support system. Uno studio pratico di alcuni titoli azionari

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Introduzione all’analisi tecnica Nel 1882 Charles Dow e il suo socio Edward Jones fondarono la Dow Jones & Company. Il 3 luglio 1884 Dow pubblicò il primo indice di mercato composto dai prezzi di chiusura di undici titoli, nove dei quali relativi a compagnie di trasporti e due relativi al settore industriale. Dow riteneva che questi titoli fornissero un ottimo strumento di valutazione delle condizioni dell’economia nella nazione. Nel 1897 divise l’indice in due parti: la prima comprendeva dodici titoli di società industriali e la seconda si riferiva a venti titoli di società ferroviarie. Nel 1928 il primo indice comprendeva già trenta titoli industriali, che è anche il numero attuale. Il suo indice, precursore di quello che oggi è riconosciuto come il barometro più importante dell’attività nel mercato azionario, resta, a distanza di ottant’anni dalla sua morte, “uno strumento di importanza vitale per gli analisti tecnici” 2 . La teoria e l’indice di Dow costituiscono tuttora gli strumenti fondamentali per lo studio dell’analisi tecnica, nonostante la sofisticata tecnologia informatica oggi a disposizione e la proliferazione di nuove teorie e indicatori economici. Molti studi vennero fatti e molte teorie sono state ideate, ma tutte hanno lo stesso concetto di fondo che le accomuna: studiare l’andamento passato di un titolo per capire quale potrebbe essere la sua evoluzione futura. Altri contributi all’analisi tecnica sono stati dati da Ralph Nelson Elliott (1871-1948) e da William D. Gann (1878-1955). Elliott ha elaborato una teoria sul comportamento del mercato azionario che costituisce un complemento indispensabile alla teoria di Dow. Nel 1946 Elliott pubblicò il volume Nature’s Law: The secret of the Univers: il titolo di questo libro deriva dalla convinzione che la sua teoria sul mercato azionario facesse parte di una ben più vasta legge naturale che governa tutte le attività umane. Elliott notò che tutti i cicli della natura, siano essi delle maree, dei corpi 2 JOHN J. MURPHY, Analisi Tecnica dei Mercati Finanziari, Hoepli,1999.

Anteprima della Tesi di Giuseppe Giordano

Anteprima della tesi: L'analisi tecnica attraverso il trading system e il decision support system. Uno studio pratico di alcuni titoli azionari, Pagina 8

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Giuseppe Giordano Contatta »

Composta da 224 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4955 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 11 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.