Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Luz Das Letras - La luce delle lettere digitali per il salto brasiliano al postindustriale

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Mentre gli Stati Uniti compivano il grande sforzo teorico-pratico che avrebbe portato, con lo “Scientific Management” alla scoperta dei principi e delle leggi cui improntare il lavoro esecutivo della produzione in serie, l’Europa percorreva una sua strada autonoma, cercando e praticando modalità originali per organizzare il lavoro creativo svolto in forma collettiva […] In un primo momento queste forme, flessibili e fragili per loro stessa natura, risultarono perdenti rispetto alla prepotente avanzata dei modelli industriali. Ma oggi che l’organizzazione della fabbrica tradizionale ha esaurito il suo ciclo storico, oggi che la catena di montaggio si avvia a essere un reperto archeologico, oggi che occorre organizzare il tempo libero, l’attività artistica e scientifica, oggi gli sforzi e gli esempi della vecchia Europa riemergono come patrimonio prezioso cui ispirare le strutture e le funzioni dei gruppi impegnati nel lavoro ideativo. 9 Inoltre per utilizzare un quadro di riferimento più attuale sono state fatte delle comparazioni con gruppi, organizzazioni creative attuali che vanno dalle troupe cinematografiche sino al laboratorio di una multinazionale farmaceutica. Ma quali sono le dinamiche organizzative ricorrenti nei team sopraccitati dalle quali sarebbe scaturita la risorsa creatività in siffatte dimensioni tali da plasmare i risultati eclatanti che essi raggiunsero? Riguardo ai fattori individuali vengono citate una forte motivazione ideativa e realizzativa e coinvolgimento emotivo, poi “spirito d’iniziativa, reciproca fiducia, forte volontà, dedizione totale, flessibilità, precedenza accordata all’espressività del lavoro piuttosto che alla strumentalità, […] molteplicità d’interessi, […] culto per l’estetica, per i lavori, per la dignità e per la supremazia dell’arte e della scienza su ogni altra espressione dell’attività umana 10 ”. Tra le caratteristiche proprie “di gruppo”, collettive troviamo l’attenzione all’estetica ambientale, la ricerca di una sua personalizzazione che risulti gradevole e allo stesso tempo funzionale; la “trasversalità” nei vari campi del sapere (interdisciplinarietà, multidisciplinarietà dei membri); la despecializzazione, intercambiabilità di mansioni, ruoli, funzioni; la tendenza al pensiero divergente, generante la tensione, la curiosità, l’interesse verso il nuovo, fondamentale nel campo dell’innovazione; la modernità tecnologica; l’internazionalismo, il cosmopolitismo favorenti gli scambi culturali; un clima partecipativo, familistico, favorente l’autonomia, la cooperazione; la flessibilità degli orari, delle scadenze; l’attenzione non “pregiudiziale”, non viziata dalla considerazione costante dell’età e della posizione, alle potenzialità dell’apporto dei giovani. Ma viene sottolineato come fattore di importanza preminente la presenza di una leadership “capace di una dedizione quasi eroica all’obiettivo; eccezionalmente efficace nel creare un set psico-sociale, un clima, un fervore fuori dal comune; fortemente orientato, con pari tensione, sia verso il compito, sia verso il gruppo, sia verso se stesso […]”. 11 9 Ibidem, p. XIV 10 Ibidem, pp. XV-XVI 11 ibidem, p. XVI

Anteprima della Tesi di Diego Riccardi

Anteprima della tesi: Luz Das Letras - La luce delle lettere digitali per il salto brasiliano al postindustriale, Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Sociologia

Autore: Diego Riccardi Contatta »

Composta da 104 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1566 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.