Skip to content

Luz Das Letras - La luce delle lettere digitali per il salto brasiliano al postindustriale

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
2.2 CREATIVOGENICITA’ Nell’era toyotista, dunque, il valore d’uso, tecnologico, funzionale degli oggetti non costituisce più la principale “spinta all’acquisto” per i clienti che invece sono alla ricerca delle evoluzioni, delle “varianti” di essi. Acquista assoluta preminenza la dimensione estetica (forme, colori, suoni etc.), il design, il “sur-plus visuale” 6 delle idee e delle esperienze che riescono ad evocare. Inoltre la rapidità del progresso tecnologico si traduce in una continua evoluzione delle macchine, capaci di sostituire il lavoro umano; l’uomo viene gradualmente liberato dalle mansioni più faticose e ripetitive, facendo emergere il suo monopolio sul lavoro intellettuale e creativo. I sistemi produttivi si modificano, si destrutturano, flessibilizzano; si abbattono le barriere burocratiche; si creano network, reti di relazioni che inseriscono l’individuo in nuovi “gruppi” e associazioni; si rivalutano i rapporti primari, la soggettività; aumenta la disponibilità di tempo libero da impiegare in attività diverse dal lavoro, facendo sorgere così una nuova domanda d’idee e servizi connessi al miglioramento della qualità della vita. 7 Di conseguenza le nuove imprese hanno bisogno di nuove figure professionali e a tal fine devono stimolare quel mix di fantasia e concretezza, chiamato creatività, che caratterizza le attività basate sempre più sull’originalità e l’inventiva degli individui, riabilitandone la sfera emotiva, fatta di passioni, emozioni e sentimenti. Ma come ottenere questo “prezioso” mix? Quali sono di fatto le condizioni “creativogeniche”, i fattori da cui scaturisce? Biologi, neurologi, psicologici hanno definito alcune caratteristiche della genesi individuale creativa, ma studi recenti 8 hanno constatato come dietro a molti casi di risultati eclatanti raggiunti tra il 1850 e il 1950 nel campo scientifico, artistico, ci sia un lavoro, delle dinamiche organizzative prevalentemente collettive, ”di gruppo”. La creatività di gruppo sino a questi studi era stata indagata poco a nulla in quanto era ancora maggiormente diffusa la concezione del creativo come “cervellone” con pochi contatti mondani, chiuso nel suo laboratorio, stanza, studio, al massimo con un assistente o un amico fidato a concepire invenzioni scientifico-artistiche destinate a cambiare i destini del mondo. Le recenti indagini citate tendono a sfatare tale “mito” se si tiene conto che tra i gruppi oggetti d’indagine, tutti europei, si annoverano l’Istituto Pasteur e quello di Francoforte, il circolo di Bloomsbury e quello di Vienna, il team di Enrico Fermi, gli scienziati del “Progetto Manhattan”. 6 M.CANEVACCI, Antropologia della comunicazione visuale, Costa&Nolan, Ancona-Milano 1999. 7 Gruppo Janus, “Ravello tra passato e futuro”, rapporto di ricerca presentato presso la Cattedra di Sociologia del Lavoro del professor D. De Masi, presso l’Università degli Studi “La Sapienza“ di Roma, 2000, pp 41-42 8 D.DE MASI, L’emozione e la regola, Editori LaTerza, Bari 1991.
Anteprima della tesi: Luz Das Letras - La luce delle lettere digitali per il salto brasiliano al postindustriale, Pagina 9

Preview dalla tesi:

Luz Das Letras - La luce delle lettere digitali per il salto brasiliano al postindustriale

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Diego Riccardi
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2003-04
  Università: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Facoltà: Sociologia
  Corso: Sociologia
  Relatore: Domenico De Masi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 104

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

brasile
pedagogia
educazione
società postindustriale
settore terziario
alain touraine
paulo freire
john kenneth galbraith
seymour papert
tecnostrutture

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi