Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I ristorni nelle società cooperative: aspetti giuridici e economici

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

3 CAPITOLO PRIMO RISTORNO E SCOPO MUTUALISTICO SOMMARIO: 1.1 Ristorno e vantaggio mutualistico........................................................... 3 1.2 Scopo mutualistico e scopo di lucro. La disciplina civilistica delle cooperative .............................................................................................. 6 1.3 Le leggi speciali sulla cooperazione ..................................................... 12 1.4 Le cooperative nell’art. 45 della costituzione ....................................... 15 1.5 L’assenza del fine di speculazione privata............................................ 22 1.6 Le modalità di gestione cooperativa e la speculazione privata ............. 26 1.7 La mutualità nel codice civile e nelle leggi speciali ............................. 31 1.8 L’oggetto sociale cooperativo e l’elemento personale.......................... 37 1.1 Ristorno e vantaggio mutualistico L’inesistenza di un’espressa definizione legislativa del ristorno costringe a ricostruire tale fattispecie sulla base delle consuetudini cooperative, in forza dell’art. 9 lettera a) del decreto legislativo n. 1577 del 14 Dicembre 1947, recante provvedimenti per la cooperazione, secondo il quale “l’esatta osservanza delle norme legislative, regolamentari, statutarie e mutualistiche” è oggetto di ispezione da parte delle associazioni di rappresentanza riconosciute, in collaborazione con il Ministero del lavoro; è evidente che tale disposizione conferisce rilevanza giuridica alle norme mutualistiche, nel rispetto dell’art. 8, primo comma, delle Disposizioni sulla legge in generale: “Nelle materie regolate dalle leggi e dai regolamenti gli usi hanno efficacia solo in quanto sono da esse richiamati”. Naturalmente l’ordine posto dal citato art 9 lettera a) vale anche gerarchicamente: le consuetudini mutualistiche perdono efficacia se contrastano con le leggi e i regolamenti dello Stato, nonché, secondo alcuni autori, con lo statuto societario; in assenza di detto contrasto la loro efficacia è però automatica, indipendentemente dall'eventuale recepimento legislativo: queste sono dunque usi

Anteprima della Tesi di Lorenzo Lazzari

Anteprima della tesi: I ristorni nelle società cooperative: aspetti giuridici e economici, Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Lorenzo Lazzari Contatta »

Composta da 135 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 12417 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 11 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.