Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I ristorni nelle società cooperative: aspetti giuridici e economici

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

6 mutualistico, termine che richiama l’idea stessa di mutualità che, comunemente, è associata al concetto di cooperazione. Il vuoto legislativo al riguardo ha generato vigorosi dibattiti in dottrina e giurisprudenza a fronte dell’idea, prospettata da molti, secondo cui il vantaggio mutualistico costituirebbe un diritto soggettivo del socio cooperatore, o perlomeno uno speciale interesse legittimo assistito da qualche particolare forma di tutela, la cui configurazione risulta tuttavia incerta; 6 a questa opinione si oppone vigorosamente la corrente secondo cui: “La legge non riconosce al socio cooperatore un diritto soggettivo al ristorno più di quanto non riconosca al socio delle società di capitali un diritto alla distribuzione degli utili, subordinando nell’uno e nell’altro caso le aspettative del socio alle deliberazioni dell’assemblea”. 7 Le ragioni di un così evidente contrasto si rinvengono nelle diverse concezioni, che i due schieramenti sostengono, riguardo alla natura dello scopo mutualistico sottostante al contratto di società cooperativa, il che alimenta una disputa che investe le stesse previsioni costituzionali in merito alla tutela della cooperazione; pertanto chi si voglia pronunciare in merito alla tesi dell’atipicità dell’interesse del socio cooperatore al vantaggio mutualistico ed al ristorno, non può esimersi dal considerare i numerosi contributi apportati, in oltre cinquant’anni di studi e dibattiti, sul significato giuridico dell’espressione scopo mutualistico. 1.2 Scopo mutualistico e scopo di lucro. La disciplina civilistica delle cooperative L’art. 45 della Costituzione afferma: “La Repubblica riconosce la funzione sociale della cooperazione a carattere di mutualità e senza fini di speculazione privata”. Questa disposizione costituisce il presupposto della disciplina civilistica della cooperazione, la cui funzione sociale non scaturisce dal dettato legislativo, ma è, secondo la stessa Costituzione, ad esso preesistente. 6 D. Preite, La destinazione dei risultati nei contratti associativi, Milano, 1988, pp. 312-318 7 Cass. Civ. 8/9/1999, n. 9513, in Società, 1/2000, p. 45

Anteprima della Tesi di Lorenzo Lazzari

Anteprima della tesi: I ristorni nelle società cooperative: aspetti giuridici e economici, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Lorenzo Lazzari Contatta »

Composta da 135 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 12417 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 11 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.