Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Comunicare l'immagine di eccellenza - Il caso Ferrari

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Gli obiettivi principali della comunicazione di un’azienda in genere possono essere: - mantenere un colloquio con i clienti, essere cioè sempre presenti presso coloro che hanno già scelto i prodotti/servizi dell’azienda e dovranno, quindi, costituire il “nocciolo” della clientela futura; - mantenere la notorietà della/e marca/marche dei propri prodotti sul mercato, associata alle performance e ai benefici relativi; - promuovere la domanda e stimolare l’intenzione d’acquisto; - ampliare il mercato, con l’inserimento di nuovi consumatori, oppure promovendo nuovi usi per i propri prodotti/servizi; - comunicare fatti e opinioni dell’azienda che contribuiscono a rafforzare la sua immagine e identità. Per raggiungere questi obiettivi l’azienda deve pensare prima di tutto a costruire dei messaggi. La strategia di comunicazione globale riguarda la scelta del mezzo più idoneo con il quale effettuare la trasmissione di questi messaggi selezionati dell’impresa ai suoi pubblici di riferimento. Questa scelta dipende dal tipo di comunicazione che l’azienda vuole attuare, la quale si basa sugli obiettivi aziendali. Esistono due tipologie generali di comunicazione: interna ed esterna. Ogni azienda che vuole sopravvivere nel mercato deve necessariamente attivare sia l’uno che l’altro processo di comunicazione. Il primo tipo di comunicazione aziendale è quella interna. Essa ha come compito primario quello di avvicinare l’immagine riflessa che il management ha dell’azienda, all’immagine reale che ne hanno i suoi dipendenti, e quindi di favorire la comprensione della cultura d’impresa in seno al personale. La comunicazione interna è, in primo luogo, un aspetto della politica delle risorse umane, in quanto si attivano quei bisogni più alti del dipendente - che Maslow definisce “di appartenenza”, “di stima” e “di autorealizzazione” – con riflessi che possono condizionare sia la direzione del personale sia le relazioni

Anteprima della Tesi di Valerio De Luca

Anteprima della tesi: Comunicare l'immagine di eccellenza - Il caso Ferrari, Pagina 11

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Valerio De Luca Contatta »

Composta da 294 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 19441 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 57 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.