Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Comunicare l'immagine di eccellenza - Il caso Ferrari

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Gli strumenti più utilizzati per la comunicazione istituzionale fanno capo soprattutto alla stampa. La pubblicità redazionale (un articolo di giornale sull’impresa redatto da un giornalista da essa indipendente), i comunicati e le conferenze stampa sono, infatti, i mezzi di collegamento più immediati fra un’impresa, i giornalisti e l’opinione pubblica. Molto importante è anche l’utilizzo di campagne di pubblicità istituzionale (corporate advertising), veicolate attraverso tutti i diversi mezzi di comunicazione di massa. Due attività fondamentali di comunicazione istituzionale sono i programmi di responsabilità sociale e la comunicazione nei periodi di crisi. Nel primo tipo d’attività rientrano tutte quelle iniziative a sfondo culturale, artistico, scientifico o sociale che le imprese supportano per contribuire al progresso del proprio Paese, di una determinata comunità o del pubblico in generale. In tal senso l’intervento delle imprese in ogni singola iniziativa può concretizzarsi in finanziamenti, trasferimenti del know-how tecnologico, progettazione e/o gestione dell’iniziativa, supporto logistico-amministrativo. La seconda attività, la comunicazione della gestione delle crisi aziendali, serve a risolvere situazioni “scomode” in cui può venire a trovarsi l’azienda a causa di avvenimenti imprevedibili, che vengono a colpire l’immagine dell’impresa. L’azienda definisce quei messaggi che serviranno ad informare e rassicurare, in modo da attivare provvedimenti correttivi per ripristinare la situazione precedente alla crisi, oppure per scegliere un radicale cambio di strategia generale. La comunicazione economico-societaria (o finanziaria) consiste nel far crescere nei pubblici di riferimento la fiducia nell’impresa, rassicurandoli sulla buona situazione economica e finanziaria, e informandoli sulle prospettive future. Essa viene attivata quando l’azienda ha necessità di ricorrere al mercato finanziario per sollecitare investimenti, quando sono in corso fusioni con altre imprese e quotazioni in borsa, ed infine per rispettare le disposizioni di legge in materia di trasparenza dei propri conti economici e delle proprie attività (pubblicazione del bilancio societario, sociale ed ambientale).

Anteprima della Tesi di Valerio De Luca

Anteprima della tesi: Comunicare l'immagine di eccellenza - Il caso Ferrari, Pagina 13

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Valerio De Luca Contatta »

Composta da 294 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 19441 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 57 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.