Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il sapore glocale della cucina in tv

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

11 esempio, sul senso dell�occasione, sul rituale e sulla presentazione e l'offerta �che evidenziano l�importanza di progettare l�intera esperienza sottesa al consumo di un alimento, poich� il piacere del suo �uso� non risiede tanto, e soltanto, nel risultato dell�azione (il nutrimento) ma prevalentemente nel suo svolgimento, nel processo, nella degustazione percettiva e coreografica� (ibidem, p.99). Questi sono i principi per la realizzazione di un cibo fantasma che sfama la cultura dell�immagine e del desiderio: immagini massmediatiche che ci porgono solo gli �effetti speciali� di spettatori satolli e una conversazione che valorizza l�atto di consumo e il voyerismo dei suoi effetti. Il cibo ha sub�to con l�industrializzazione lo stesso destino degli altri beni di largo consumo: anzi, prima di altri, il sistema alimentare ha dovuto fare i conti con grandi numeri e deriva tecnologica. Oggi, inoltre, � in corso una trasformazione delle tecnologie di preparazione, conservazione e distribuzione del cibo cos� sostanziale, da rendere sovente �necessaria� la progettazione d'identit� alimentari radicalmente nuove che materializzino valori nuovi e diversi da quelli sui quali � fondato il linguaggio tradizionale. Presentare un cibo non significa pi� farlo buono e sano, bens� farlo apparire buono, sano, bello e, in quanto tale, desiderabile. Proliferano, quindi, segni culinari che si trovano a dover competere, sugli scaffali affollati in quei non luoghi che sono i supermercati come pure nell�offerta della ristorazione di massa, con l�immaginario emotivo e funzionale dei beni e servizi industriali di largo consumo che alimentari non sono. Ossia con i piccoli e grandi elettrodomestici, con le suppellettili, cogli utensili e con quant�altro viene quotidianamente aggredita la nostra coscienza, imponendoci un'ossessionante condizione d'iperscelta.

Anteprima della Tesi di Francesco Guazzugli Marini

Anteprima della tesi: Il sapore glocale della cucina in tv, Pagina 8

Tesi di Laurea

Facoltà: Sociologia

Autore: Francesco Guazzugli Marini Contatta »

Composta da 93 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4967 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 15 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.