Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il trading on-line e la distribuzione degli strumenti finanziari attraverso il web: analisi delle variabili fondamentali per la realizzazione di un vantaggio competitivo

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

DISTRIBUZIONE DEGLI STRUMENTI FINANZIARI TRAMITE WEB 2 l’opportunità offerta ai clienti di interagire con la banca, attraverso un personal computer, direttamente dalla propria abitazione. La possibilità di effettuare operazioni, da casa, sia pur elementari, si traduce in un doppio vantaggio: da un lato il risparmio per la banca stessa, che deve sostenere un carico di lavoro inferiore presso lo sportello; dall’altro, il vantaggio per il cliente di non doversi recare in banca per operazioni banali. L’ utilizzo di Internet come via complementare agli altri canali distributivi è una strategia che punta alla fidelizzazione della clientela e mira a difendere la propria quota di mercato contro possibili erosioni da parte della concorrenza. “In sintesi, l’abbinamento di un supporto telematico alla struttura fisica tradizionale consente di abbinare i vantaggi della profondità di relazione, che si sviluppa in virtù del rapporto interpersonale fra i clienti e gli addetti della filiale, con quelli connessi con la rapidità, economicità e comodità di accesso al servizio” 1 . La seconda possibilità di gestione è quella di creare un intermediario autonomo, che propone i propri servizi solo attraverso la rete. ”La scelta della costituzione di una banca virtuale stand alone pone alcune opzioni da sciogliere” 2 . Un primo aspetto di cui tener conto è dato dalla modesta capacità di instaurare relazioni durature con il cliente. Il canale esclusivamente virtuale comporta spese pubblicitarie maggiori per fidelizzare i consumatori on-line, che presentano, come già ravvisato in ambiti diversi da quelli finanziari, una elevata mobilità. Quest’ultimo aspetto diviene per la banche virtuali anche un vantaggio. In effetti, sfruttando i maggiori investimenti per la promozione, gli intermediari presenti solo in rete riescono ad aumentare la propria quota di mercato grazie al posizionamento su segmenti lasciati scoperti dalle banche 1 Comana M., 2000 2 Comana M., 2000

Anteprima della Tesi di Francesco Forestiero

Anteprima della tesi: Il trading on-line e la distribuzione degli strumenti finanziari attraverso il web: analisi delle variabili fondamentali per la realizzazione di un vantaggio competitivo, Pagina 7

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Francesco Forestiero Contatta »

Composta da 132 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4696 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 12 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.