Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

''Io non son cieco ne la pittura'' Pietro Aretino e le arti figurative

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

intelligenza pratica e di un sentimento di frustrazione profondamente ancorato in lui e costantemente esacerbato da rovesci di fortuna sempre sentiti non come frutti del caso o di errori personali, ma come effetti della gelosia o della malignità altrui. 13 Il suo comportamento, spesso definito di rivolta e di rottura, è diverso da quello del cortigiano medio e, se di rivolta si tratta, è una rivolta di tipo egocentrico. La sua poetica, come la sua morale, sarà doppia, di compromesso, scissa in pubblica e privata. Volendo sintetizzare in poche righe la sua personalità, sembra valida la definizione di Cottino Jones: Genio, irrequietezza, estrosità, e grande diplomazia culturale sono le qualità che meglio contraddistinguono la personalità e l’opera di Pietro Aretino. 14 Nasce nel 1492, anno fin troppo emblematico, in una situazione politica piena di rivalità interne, che avrebbe presto portato l’Italia ad essere terra di conquiste. In questo clima l’Aretino nasce e si forma, assorbendo in sé le contraddizioni del suo mondo. 13 P. LARIVAILLE, Pietro Aretino fra Rinascimento e Manierismo, cit., pp. 402-403. 14 M. COTTINO JONES, Introduzione a Pietro Aretino, cit., p. 3.

Anteprima della Tesi di Teresa Gravante

Anteprima della tesi: ''Io non son cieco ne la pittura'' Pietro Aretino e le arti figurative, Pagina 13

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Teresa Gravante Contatta »

Composta da 260 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3921 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.