Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Trasmissione bidirezionale di dati di controllo tramite sms su reteradiomobile numerica

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

2. La catena del freddo 12 Il trasporto pu� essere effettuato: via mare: - su navi tradizionali - su navi container via terra: - su strada - su rotaia via aerea. La scelta fra questi tipi di trasporto va effettuata tenendo conto di diversi fattori fra cui la vita del prodotto e la flessibilit� della catena del freddo. 2.3 INDICAZIONI GENERALI Di tutti i prodotti, soltanto quelli sani subiranno il processo di refrigerazione o di congelamento e tale trattamento comincer� subito protraendosi senza interruzioni secondo il concetto basilare di catena del freddo. Le regole fondamentali che occorre seguire sono le seguenti: 1. ogni prodotto dovr� essere mantenuto il pi� possibile prossimo alla temperatura ideale; 2. il valore della temperatura all�interno del veicolo dovr� essere continuamente controllato durante tutto il trasporto; 3. la composizione dell�atmosfera in cui vengono mantenuti i prodotti vivi dovr� essere controllata durante tutto il trasporto; 4. l�umidit� dell�aria dovr� essere controllata durante tutto il trasporto; 5. si dovranno prendere severe misure di controllo sanitario, inclusa la pulizia del veicolo e la protezione dei prodotti da contaminazioni;

Anteprima della Tesi di Mario Canala

Anteprima della tesi: Trasmissione bidirezionale di dati di controllo tramite sms su reteradiomobile numerica, Pagina 12

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Mario Canala Contatta »

Composta da 180 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 738 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.