Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'idrogeno: il vettore energetico del futuro. Prospettive di utilizzo nelle applicazioni stazionarie

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Introduzione La decentralizzazione porta, però con sé, una questione anch’essa particolarmente astiosa, ovvero l’accettazione da parte della popolazione di minicentrali ubicate nelle vicinanze dei centri abitati. Le centrali elettriche tradizionali, infatti, nonostante l’ottimo livello tecnologico raggiunto, sono inquinanti e rumorose e non è proponibile optare per una decentralizzazione basata sulle attuali tecnologie. Appare chiaro, perciò, come si debba intraprendere una strada alternativa alle fonti energetiche tradizionali, al fine di soddisfare la domanda energetica di un numero sempre maggiore di persone che hanno accesso all’elettricità e alle sue comode applicazioni e che possa, al tempo stesso, essere rispettosa dell’ambiente. Per molto tempo si è ritenuto che la soluzione potesse essere rinvenuta nelle fonti energetiche rinnovabili. Le varie forme di energia pulita ideate e sviluppate (si pensi ad esempio all'energia solare o a quella eolica) non sono mai riuscite a fornire energia sufficiente al nostro attuale fabbisogno, tanto meno potranno farlo in futuro. Unica eccezione è l'idrogeno. In teoria inesauribile, è l'elemento più diffuso non solo sulla terra, ma nell'intero universo; l'idrogeno è l'unico vettore energetico capace di fornire energia pulita nelle quantità attualmente richieste. E’ molto importante sottolineare che l'idrogeno non è una fonte di energia, ma un vettore energetico, ovvero un mezzo tramite cui stoccare e distribuire l’energia prodotta tramite altre fonti.

Anteprima della Tesi di Massimo Innocente

Anteprima della tesi: L'idrogeno: il vettore energetico del futuro. Prospettive di utilizzo nelle applicazioni stazionarie, Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Massimo Innocente Contatta »

Composta da 210 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3200 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 12 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.