Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il processo di liberalizzazione delle telecomunicazioni: il caso della telefonia mobile

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

1 : C( Σ i Y i ) < Σ i C(Y i ) i=1,2……k ; qualunque k≥2 2 : Σ i Y i =Q qualunque k≥2 dove Y i indica la quantità producibile della i-esima impresa, C invece indica una funzione di costo e Q è la quantità domandata sul mercato. Pertanto, se la funzione dei costi medi dell’impresa è decrescente al crescere del volume produttivo e per tutta la gamma di produzione l’industria è un monopolio naturale “forte”. Se invece la funzione dei costi dell’impresa soddisfa la condizione 1 ma non sempre presenta costi medi decrescenti, l’industria è caratterizzata da un monopolio naturale “debole” La disuguaglianza [ 1 ] ci dice che la funzione di costo è subadditiva, mentre l’uguaglianza [ 2 ] limita il campo di validità della [ 1 ] ad un particolare valore della domanda di mercato. Le figure 1.3 e 1.4 ci mostrano il rapporto tra economie di scala e subadditività nel caso d’industrie monoprodotto.

Anteprima della Tesi di Andrea Zaccagnini

Anteprima della tesi: Il processo di liberalizzazione delle telecomunicazioni: il caso della telefonia mobile, Pagina 15

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Andrea Zaccagnini Contatta »

Composta da 188 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6823 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 16 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.