Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Valutazione delle caratteristiche fisiche di sistemi di visualizzazione ad elevata risoluzione impiegati in un sistema Pacs (Pictures Archiving and Communication System)

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

2 Capitolo 2 - I monitor all’interno di un sistema PACS La radiologia digitale Gli esami radiografici sono ancora perlopiù eseguiti impressionando una apposita pellicola tramite l’esposizione a raggi X, poi sviluppata per produrre l’immagine del distretto anatomico. In questa condizione il rivelatore (la pellicola) è in sé l’immagine risultante dell’esame; quindi in unica copia, non modificabile ma deteriorabile. L’avvento delle tecnologie digitali ha comportato un drastico cambiamento: l’immagine risultante non è più coincidente con il rivelatore, ma è una matrice digitale gestita da computer. Essa può quindi essere archiviata in formato digitale, trasferita con facilità tramite reti o supporti informatici, e modificata con strumenti di post-elaborazione che i software dedicati mettono a disposizione. Questo già avviene con le metodiche più recenti quali Tomografia Computerizzata e Risonanza Magnetica; solo da poco si sta iniziando a rendere digitali anche le classiche radiografie tramite l’introduzione della “Computed Radiography”, e in generale di tutta la diagnostica per immagini. L’insieme dei componenti sia hardware che software demandati a gestire le immagini in via informatica viene chiamato PACS (Pictures Archiving and Communication System); a questo si affianca il RIS (Radiology Information System) che gestisce invece la parte anagrafica e amministrativa dell’esame radiologico: anagrafica del paziente, prenotazione, accettazione e gestione del referto. Dal punto di vista del medico radiologo la differenza sostanziale consiste nel supporto su cui viene effettuata la refertazione dell’immagine, cioè la lettura e la conseguente diagnosi della patologia. La qualità dell’immagine deve essere garantita in tutti i passaggi della catena, dall’irradiazione del paziente fino alla lettura da parte del medico. I passaggi intermedi sono molteplici e si possono così semplificare: • formazione dell’immagine sul rilevatore • conversione in digitale dal rilevatore alla matrice digitale • pre-elaborazione dell’immagine • trasferimento dell’immagine – archiviazione • riproduzione dell’immagine su supporti (hard-copy) o su monitor (soft- copy). L’obiettivo di tali innovazioni è il giungere a un sistema totalmente “filmless” e “paperless”, cioè privo di supporti fisici quali pellicola e carta, eliminando così i rischi di smarrimento e deterioramento, nonché le difficoltà di archiviazione e di

Anteprima della Tesi di Francesco Bonsignore

Anteprima della tesi: Valutazione delle caratteristiche fisiche di sistemi di visualizzazione ad elevata risoluzione impiegati in un sistema Pacs (Pictures Archiving and Communication System), Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

Autore: Francesco Bonsignore Contatta »

Composta da 89 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2086 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.