Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le tecnopoli in Giappone

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

hanno in comune è l'intento di porre rimedio e di limitare le disparità regionali (Tanosaki,1990,pp.23-26). Per tutti gli anni '60 e l’inizio degli anni '70 la crescita economica del Giappone si mantenne su livelli molto alti, tuttavia questo successo era minato da alcuni fattori di fragilità. Il Paese dipendeva per più di quattro quinti da risorse energetiche provenienti dall'estero, fondamentalmente dal petrolio del Golfo Persico, ma anche dal carbone degli Stati Uniti e dell'Australia, e dal gas naturale. Doveva inoltre importare tutto il ferro di cui aveva bisogno e la maggior parte dei metalli, il cotone , la lana e perfino generi alimentari. Per questi motivi la crisi del petrolio del 1973, provocata dalla guerra tra arabi e israeliani e seguita dal vertiginoso aumento del prezzo del greggio, mise in serie difficoltà l'intero apparato industriale giapponese, in particolare i grandi impianti siderurgici e petrolchimici.

Anteprima della Tesi di Alessandra Guaglianone

Anteprima della tesi: Le tecnopoli in Giappone, Pagina 13

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Alessandra Guaglianone Contatta »

Composta da 128 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2261 click dal 20/03/2004.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.