Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'ingresso della Polonia nell'Ue: conseguenze per la filiera del latte

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

9 ι Market specification contracts: rappresentano un accordo tra un’impresa acquirente che si impegna ad acquistare tutta la merce prodotta ed un’impresa fornitrice. Quest’ultima trasferisce di fatto parte del rischio e delle decisioni di marketing direttamente all’impresa acquirente, mantenendo solo il controllo sui processi produttivi. ι Production- maagment contracts: danno ancora più controllo all’impresa acquirente, la quale partecipa anche all’organizzazione dei processi produttivi intervenendo con controlli qualitativi e imponendo specifiche forniture di materie prime. ι Resource- providing contracts: l’impresa acquirente è di fatto un commissionario che ordina ad un’impresa fornitrice la produzione di un dato prodotto, che non viene realmente venduto ma di fatto appartiene al commissionario; l’impresa fornitrice viene cioè pagata sulla base del volume di produzione. 4. INTEGRAZIONE VERTICALE, in cui un’impresa possiede due o più passaggi successivi lungo la filiera di produzione. Nella parte centrale di questa trattazione si è cercato quindi, oltre ai fattori tecnici, di analizzare quali sono i diversi livelli di coordinamento e relazioni contrattuali che intercorrono tra gli agenti della filiera del latte in Polonia. Il lavoro è stato svolto direttamente sul campo, ovvero grazie ad una serie di visite presso aziende agricole, latterie, industrie di trasformazione, commercianti, trasportatori, associazioni di categoria, pubblica amministrazione, distribuzione; per rendere il più possibile standard la rilevazione delle informazioni e dei dati raccolti, è stato elaborato un questionario con una serie di domande, diverse per ognuno dei sopracitati agenti che costituiscono la filiera latte. L’elaborazione finale del testo è stata quindi fatta sia grazie a statistiche e dati raccolti a livello nazionale, sia introducendo la realtà delle diverse strutture visitate. La sintesi dei risultati emersi è fornita da una schematizzazione dei ruoli e dei rapporti tecnico- organizzativi interni alla filiera nonché da una S.W.O.T. analysis relativa alla filiera stessa. La S.W.O.T. analysis si configura come uno schema di classificazione delle caratteristiche di un settore produttivo o singola attività basato sulla suddivisione ditali caratteristiche in Forza (Strenght), Debolezza (Weakness), Opportunità (Opportunity), Minacce (Threats). Di seguito è presentato il questionario utilizzato come base per il lavoro svolto in Polonia.

Anteprima della Tesi di Federico Longhini

Anteprima della tesi: L'ingresso della Polonia nell'Ue: conseguenze per la filiera del latte, Pagina 7

Tesi di Laurea

Facoltà: Agraria

Autore: Federico Longhini Contatta »

Composta da 82 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1810 click dal 11/01/2006.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.