Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'industria nautica nell'economia italiana - Il comparto velico e l'America's Cup

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

7 settore nautico alla crisi nel caso di caduta improvvisa di qualche mercato europeo. Il mercato nautico all’inizio del nuovo millennio aveva raggiunto degli ottimi risultati che sarebbero potuti essere migliori senza gli attacchi terroristici dell’11 settembre 2001. Il 2002 è stato un anno in cui tutti i cantieri hanno lavorato intensamente con ordini che probabilmente li terranno impegnati per tutto il 2003 e parte del 2004; la situazione italiana non è quindi in pericolo, poiché le nostre barche piacciono, e soprattutto all’estero sono considerate le Ferrari del mare, permettendo dunque ai maggiori imprenditori di investire in nuove strutture per soddisfare le richieste dei nuovi clienti. L’ industria nautica italiana, che si suddivide nei tre comparti, quello delle unità da diporto, dei motori e degli accessori, può essere analizzata attraverso tre aspetti: la sua distribuzione sul territorio, il numero di addetti e il fatturato 1 . Per ciò che concerne il primo punto, la Lombardia è al primo posto sia per numero di aziende che per numero di addetti, seguita dalla Liguria e dalla Toscana con valori decisamente minori. La situazione dei singoli comparti riflette più o meno questa tendenza generale; la condizione più interessante riguarda senza dubbio le unità da diporto, dove la Lombardia è sempre al primo posto per aziende e addetti seguita questa volta da Toscana e Campania, i cui valori sommati insieme raggiungono appena la metà di quelli lombardi, mentre la Liguria è l’emblema dell’elevato disequilibrio interno al nostro settore con 1 Nautica in cifre, UCINA, edizione 2002

Anteprima della Tesi di Nicola Zocca

Anteprima della tesi: L'industria nautica nell'economia italiana - Il comparto velico e l'America's Cup, Pagina 7

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Nicola Zocca Contatta »

Composta da 202 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3919 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 18 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.