Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il cabotaggio in Italia

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

17 la mancata ristrutturazione industriale, la pressoché nulla programmazione generale (mentre la spesa pubblica si dilata oltre misura, costituendo un peso non più sopportabile per il Paese e non lasciando spazio ai necessari investimenti), unitamente all’elevato costo del lavoro ed al non meno altissimo costo del denaro, sono tutti elementi che concorrono a rendere sempre meno competitivi i nostri prodotti sui mercati mondiali. Le esportazioni subiscono così un progressivo indebolimento, mentre si accrescono enormemente i costi delle importazioni (in particolare quelle relative al petrolio) anche a causa dell’enorme deprezzamento della lira nei confronti del dollaro: nel 1980 la bilancia commerciale registra un deficit di oltre 18600 miliardi di lire contro i 4600 miliardi dell’anno precedente. L’andamento discendente della produzione industriale è ormai un dato con cui bisogna fare i conti. Sono gravemente malati soprattutto i “giganti” dell’industria, sia privata sia soprattutto pubblica: l’IRI, l’ENI, l’EFIM (Ente Partecipazioni e Finanziamento Industria Manifatturiera), che tanto peso hanno nel complesso dell’economia italiana e la cui situazione è sempre più precaria, sia per la vera e propria inefficienza gestionale, largamente basata su principi assistenziali piuttosto che produttivi, sia perché nelle aziende statali figurano settori come il siderurgico, il cantieristico, il chimico, ecc., per i quali la crisi si presenta diffusa in quasi tutti i Paesi industrializzati. Tra le misure per un rilancio dell’economia italiana figurano pertanto proprio le privatizzazioni delle aziende pubbliche.

Anteprima della Tesi di Giancarlo Criscuolo

Anteprima della tesi: Il cabotaggio in Italia, Pagina 14

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Giancarlo Criscuolo Contatta »

Composta da 305 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4205 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.