Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Assemblea e competenze gestorie

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

6 É inoltre stata effettuata una ricerca sull’origine storica delle società di capitali, volta ad individuare la ratio che ha ispirato il legislatore nel distinguere questi modelli societari dalle società di persone e all’individuazione dei diversi scopi per il cui perseguimento ogni “tipo” è nato e si è diversificato rispetto agli altri. La società per azioni infatti è nata, sin dal sec. XVII, con lo scopo di raccogliere ingenti capitali per effettuare grossi investimenti; gli azionisti erano invogliati a sottoscrivere i titoli azionari grazie alla facile trasferibilità degli stessi per cui la compagine sociale era spesso costituita da un numero elevatissimo di azionisti ma soprattutto tendeva a mutare frequentemente nel tempo. Queste caratteristiche facevano (e fanno) in modo che i soci non fossero interessati alla gestione della società; inoltre l’assemblea non era fisiologicamente in grado di assumere decisioni che, riguardando la vita sociale, esigevano snellezza e rapidità; per questo motivo con il passare del tempo la società muterà la sua struttura; l’assemblea da organo “sovrano” qual’era nella concezione ottocentesca, diviene un organo dotato di competenza speciale, a vantaggio degli amministratori, la cui competenza diviene invece generale. Tale cambiamento porta anche alla nascita del fenomeno noto come “separazione tra proprietà e controllo” dell’impresa,

Anteprima della Tesi di Maria Isabella la Forgia

Anteprima della tesi: Assemblea e competenze gestorie, Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Maria Isabella la Forgia Contatta »

Composta da 154 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2141 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 12 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.