Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Sistema informativo aziendale per il controllo di gestione. Analisi di un caso

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

13 1.5 Dai dati alle informazioni Secondo la definizione enunciata precedentemente i sistemi informativi trattano dati e producono informazioni. Partono cioè dai primi per ottenere, come risultato finale, le informazioni. Questo processo merita qualche approfondimento. Il dato è una rappresentazione originaria e non interpretata di un fenomeno, mentre l’informazione è l’insieme di uno o più dati, memorizzati, classificati, organizzati, messi in relazione o interpreta- ti, nell’ambito di un contesto, in modo da avere un significato. I dati sono la materia prima del processo di costruzione delle informazioni e sono costituiti da gruppi di simboli (lettere, numeri, caratteri spe- ciali) che rappresentano realtà fisiche o concettuali (P. F. Camusso- ne, 1977). Di solito si tratta della rappresentazione di eventi o feno- meni, già accaduti, che interessano l’azienda. Una situazione partico- lare è rappresentata da dati, che si riferiscono ad eventi ipotizzati o previsti: è il caso della formulazione di stime o previsioni di eventi da cui partire per la stesura dei piani aziendali. Anche in tal caso, si può parlare di dati elementari (da cui poi si parte per la produzione di informazioni), pur osservando che il loro carattere di oggettività è da riferirsi ad una realtà ipotizzata in modo concettuale. La genesi delle informazioni parte da dati elementari iniziali, cui va riconosciuto il ruolo di rappresentazione oggettiva dei feno- meni o degli eventi così come si presentano nella realtà, si passa alla costruzione di dati sintetici, da cui, al momento opportuno, si posso- no ricavare le informazioni per i vari destinatari. Il processo di produzione delle informazioni può essere con- cettualmente distinto in tre fasi: l’acquisizione dei dati, la loro elabo- razione e l’emissione dell’informazione. I dati elementari o sintetici, che si presentano abitualmente in una forma non immediatamente u- tilizzabile da chi necessita di informazioni, sono convertiti, per effet- to di elaborazioni, in informazioni significative e comprensibili per i destinatari. L’analisi del processo di costruzione delle informazioni rende evidente che, spesso, tra i dati elementari di partenza e le in- formazioni finali ottenute si devono considerare dei semilavorati in- termedi: per la precisione i dati sintetici. Mentre i dati elementari

Anteprima della Tesi di Roberto Ballanti

Anteprima della tesi: Sistema informativo aziendale per il controllo di gestione. Analisi di un caso, Pagina 13

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Statistiche

Autore: Roberto Ballanti Contatta »

Composta da 350 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 20287 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 57 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.