Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Dalla checklist al sistema informativo: strumenti di rilievo e metodi di valutazione della qualità negli ambienti di vita e di lavoro

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Introduzione Politecnico di Milano - BEST 9 INTRODUZIONE Questa tesi prende spunto dall’esperienza maturata con la partecipazione al progetto di ricerca europeo HOPE (Health Optimization Protocol for Energy Efficient Buildings). Durante il periodo da dicembre 2002 a giugno 2003, ho svolto un’esperienza di tirocinio presso l’Unità Operativa di Medicina del Lavoro del Polo Ospedaliero Universitario L.Sacco di Milano. L’esperienza di stage, intesa come funzionale alla produzione dell’elaborato di laurea, ha previsto il mio inserimento in un gruppo di ricerca multidisciplinare, in qualità di operatore di formazione tecnica con una buona conoscenza delle problematiche edilizie. Il gruppo di lavoro coinvolge professionisti di diversa formazione: medici, biologi, chimici ed esperti dell’area edilizia, guidati dal prof. Marco Maroni, direttore dell’Unità Operativa 1 . Nello svolgimento delle attività relative alla ricerca, rispondevo direttamente alla prof.ssa Nadia Boschi del Virginia Polytechnic Institute and State University (USA) 2 , distaccata presso questo gruppo di ricerca durante l’anno accademico 2002-2003, in qualità di responsabile dell’indagine tecnica sugli edifici . Il progetto HOPE, attualmente in corso, è volto alla definizione delle linee guida per la progettazione, la gestione e la manutenzione di edifici salubri ed energeticamente efficienti. La ricerca, programmata su un periodo di tre anni e attualmente in corso, prevede il rilievo della qualità ambientale in alcuni edifici sia residenziali che ad uso uffici, attraverso la somministrazione di questionari agli occupanti, la valutazione diretta dell’immobile tramite sopralluogo e, successivamente, l’approfondimento d’indagine con il rilievo strumentale delle variabili microclimatiche 3 . Al momento del mio coinvolgimento nel progetto, erano già state definite le diverse fasi operative e gli stumenti di supporto all’indagine, mentre era in corso la selezione del campione su cui condurre la ricerca. Sotto la guida del prof. Maroni e della prof.ssa Boschi, ho partecipato alla valutazione degli edifici, collaborando direttamente alle fasi di: ƒ raccolta dei dati preliminari, ƒ pianificazione del rilievo, 1 Il prof. Maroni è direttore dell’U.O. di Medicina del Lavoro dell’Ospedale Luigi Sacco, coordinatore dell’Unità di Tossicologia Ambientale presso l’Università degli Studi di Milano e direttore del Centro Internazionale per la Sicurezza sui Pesticidi (ICPS - WHO). Le sue principali attività professionali e accademiche si riferiscono all’ergonomia degli ambienti di lavoro ed allo studio della qualità dell’aria negli ambienti confinati. 2 La prof.ssa Boschi è assistant professor presso il dipartimento di Building Construction del Virginia Polytechnic Institute and State University ed è coordinatrice del master in Construction Management, presso il medesimo istituto. Le sue principali attività professionali ed accademiche si riferiscono allo studio della qualità dell’ambiente costruito: è direttrice esecutiva della International School of Indoor Air Sciences (ISIAS) e mem- bro dell' ISIAQ (International Sociaty for Indoor Air Quality). Collabora con la commissione NATO di ricerca sulla qualità dell’aria indoor. 3 Il progetto viene descritto in dettaglio nella seconda parte del presente lavoro.

Anteprima della Tesi di Alberto Caccia

Anteprima della tesi: Dalla checklist al sistema informativo: strumenti di rilievo e metodi di valutazione della qualità negli ambienti di vita e di lavoro, Pagina 1

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Alberto Caccia Contatta »

Composta da 371 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2577 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.