Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La determinazione del valore delle imprese: dai metodi tradizionali a quelli più innovativi

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Introduzione 6 L’analisi è strutturata in tre fasi differenti. Nella prima si illustrano i metodi tradizionali per la determinazione del valore delle imprese; per ciascuno di essi si identifica il particolare concetto di valore al quale fanno riferimento e dal quale derivare lo specifico ambito di utilizzo del metodo stesso. All’approfondimento analitico è, inoltre, affiancato un esame critico del metodo in esame. Il primo capitolo affronta il metodo patrimoniale di valutazione nelle versioni semplice, complessa e mista reddituale-patrimoniale. L’appendice a questo capitolo è dedicata all’approfondimento del metodo misto nella versione finanziaria. Il secondo capitolo affronta il metodo reddituale di valutazione. In particolare, si sofferma sulla varietà delle formule analitiche e sui passaggi principali della procedura applicativa riguardanti il processo di normalizzazione e di integrazione dei risultati reddituali e la loro capitalizzazione. Il terzo capitolo si occupa dei metodi finanziari. Oggetto della trattazione è il metodo definito Discounted Cash-Flow Approach (DCFA), di cui è esaminata la procedura che porta alla definizione dei flussi di cassa relativi alla gestione operativa, del valore del debito e delle attività accessorie. Il metodo esaminato nel quarto capitolo affronta il problema della valutazione dell’impresa da un angolo visuale completamente diverso rispetto ai metodi tradizionali dei valori-flusso e dei valori-stock. Esso tratta, infatti, del metodo dei moltiplicatori di mercato, descrivendo le due tecniche più rilevanti a questo fine: l’approccio delle società comparabili e l’approccio delle transazioni comparabili. La seconda fase dell’analisi, traendo spunto dai risultati ottenuti dallo studio condotto da Guatri, è finalizzata a fornire una risposta innovativa alle carenze dei tradizionali metodi di stima fin qui esaminati. Il quinto capitolo illustra le ragioni per cui gli esperti di valutazioni aziendali della scuola italiana ritengono l’approccio classico alle problematiche valutative insoddisfacente ed ormai superato. La trattazione successiva è incentrata sui possibili rimedi proposti per affrontare tali debolezze. Essi conducono ad esaminare il Giudizio Integrato di Valutazione (GIV) ed i relativi concetti ispiratori.

Anteprima della Tesi di Alessia Adducchio

Anteprima della tesi: La determinazione del valore delle imprese: dai metodi tradizionali a quelli più innovativi, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Alessia Adducchio Contatta »

Composta da 175 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7490 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 34 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.