Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La poetica di John Donne (1572-1631) nei Songs and Sonets

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

18 poemi sull’amore reciproco: “The Good-morrow”, “The Sunne Rising” e “The Canonization”. A questi vanno aggiunti due poemi di tematica analoga, che, tuttavia, costituiscono un gruppo a sé stante per il fatto di collegarsi con la tradizione dei commiati; si tratta di “A Valediction: forbidding mourning” e “A Valediction: of weeping”. Tuttavia, nel corso della stesura, pur mantenendo fede a quanto accordato insieme, mi sono presa la libertà di aggiungere il commento di alcuni altri poemi dei Songs and Sonets. La scelta di queste liriche non è stata casuale, ma segue un preciso filo logico: ho infatti raggruppato tre poemi tra loro molto dissimili, ma che costituiscono un blocco unico per il fatto di essere indirizzati alla stessa donna, Lady Bedford. Si tratta di: “Twicknam garden”, “Aire and Angels” e “A Nocturnall upon S. Lucies day, Being the shortest day”. Il secondo gruppo, invece, è stato unanimamente riconosciuto dalla critica come tale, per somiglianza di tema e di tono, e contiene tre poemi indirizzati alla signora Herbert. Sono “The Blossome”, “The Funerall” e “The Relique”. A questi, si aggiunge il commento di un ultimo poema: si tratta di “The Extasie”, che ha la funzione di riassumere e completare la tematica dell’amore reciproco, inteso come unione di due persone, presente in alcuni dei poemi precedentemente trattati. Vissuto in un clima culturale pieno di fermenti e di incertezze, Donne si trova in bilico tra due opposti – Rinascimento e Riforma, cattolicesimo e protestantesimo, intelletto e senso, peccato e morte – e tende a conciliarli in una poesia che accolga come legittima ogni forma di esperienza. La drammaticità della situazione e del ritmo, il carattere discorsivo di certi passaggi, gli attacchi iniziali di tipo colloquiale, l’apparente inarmonicità di un linguaggio volutamente aspro, fanno della lirica di Donne l’espressione più autentica della crisi di una cultura e di un’epoca. I Songs and Sonets sono una chiara testimonianza di tutti questi elementi 18 . 18 Mario Praz, La Poesia Inglese del Seicento: John Donne, Roma, Edizioni Italiane, 1945, p. 48.

Anteprima della Tesi di Marika Bersani

Anteprima della tesi: La poetica di John Donne (1572-1631) nei Songs and Sonets, Pagina 15

Tesi di Laurea

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Marika Bersani Contatta »

Composta da 619 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 10241 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.