Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'asimmetria induzione-deduzione tra Italia e Giappone: un confronto

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

CAPITOLO 1: IL PROCESSO INFERENZIALE 4 Il soggetto che osserva, viene a conoscenza di un comportamento altrui e cerca di fare inferenze circa le caratteristiche disposizionali costituenti il nucleo della personalità di un individuo (Hamilton & Sherman, 1996). Molte delle informazioni specifiche (comportamenti) che vengono apprese circa una persona, sono viste come una manifestazione superficiale di disposizioni più fondamentali. Si assume che i comportamenti di una determinata persona implichino delle proprietà sottostanti più generali, riflettano qualità più fondamentali. Dunque, l’informazione immediatamente disponibile è usata come base per fare corrispondenti inferenze di tratto e giudizi valutativi riguardo le caratteristiche disposizionali più generali di un individuo (Hamilton & Sherman, 1996). Inferire i tratti non rende la vita più predicibile, tranne nel momento in cui il tratto stesso può permettere la derivazione di comportamenti successivi (Maass, Sherman, Colombo & Colombo, 2001). Ciò suggerisce che entrambi i processi di induzione e deduzione sono essenziali per un agevole funzionamento cognitivo e sociale (Colombo, 1999). Nonostante ciò, viene dato un peso diverso ai due processi: infatti, mentre si trova una cospicua letteratura che riguarda le inferenze da comportamento a tratto, relativamente scarse sono le ricerche che indagano l’inferenza opposta, da tratto a comportamento (Boni, 1998).

Anteprima della Tesi di Federica Politi

Anteprima della tesi: L'asimmetria induzione-deduzione tra Italia e Giappone: un confronto, Pagina 4

Tesi di Laurea

Facoltà: Psicologia

Autore: Federica Politi Contatta »

Composta da 137 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2309 click dal 20/03/2004.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.