Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'asimmetria induzione-deduzione tra Italia e Giappone: un confronto

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

CAPITOLO 1: IL PROCESSO INFERENZIALE 5 1.3 Le inferenze da comportamento a tratto Questo tipo di inferenza è stata studiata a lungo dai ricercatori. Già il lavoro di Asch (1946) si basava sul processo inferenziale, assumendo implicitamente come esso fosse una tendenza all’espansione partendo dall’informazione disponibile per giungere ad un livello più generale di conoscenza, ad una più completa e unica concezione delle persone. Egli aveva suggerito due modelli per la formazione delle impressioni: a) un modello configurale (si veda Fig. 1.1) e b) un modello degli elementi. Fig. 1.1 Il modello configurale di Asch (1946) IMPRESSIONE = A,b,c,d,e = tratti a b c d e

Anteprima della Tesi di Federica Politi

Anteprima della tesi: L'asimmetria induzione-deduzione tra Italia e Giappone: un confronto, Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Psicologia

Autore: Federica Politi Contatta »

Composta da 137 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2309 click dal 20/03/2004.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.