Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il crack Rizzoli nelle cronache e nei commenti del Corriere della Sera

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

12 Dopo il 1897, grazie alla fine della guerra commerciale con la Francia, che aveva visto i due paesi porre ognuno forti dazi protettivi sulle merci dell’altro, l’Italia comincia a risentire gli effetti dello sviluppo economico. Nel primo decennio del Novecento, la produzione italiana era quasi raddoppiata e ciò anche grazie all’energia elettrica che in quegli anni si era sviluppata tantissimo. È di questo periodo la formazione di grandi cartelli industriali come l’Ilva, che comprende le acciaierie Terni e i cantieri Orlando, e come l’Ansaldo, formata dalle miniere di Cogne, i cantieri di Sestri Ponente e le industrie elettriche di Sampierdarena. Tali gruppi industriali contribuirono a deformare l’economia italiana tenendo alti i prezzi e facendo pressioni sul governo per ottenere dazi doganali sempre più favorevoli. Con il protezionismo si formò quindi un’industria pesante protetta, non in grado di sostenere la concorrenza straniera se non che con gli aiuti di stato; per guadagnarsi tali “sovvenzioni” governative questi grandi gruppi industriali ricorsero spesso a pratiche corruttrici. Tornando al Corriere, durante i moti del 1898, la direzione del giornale era affidata a Domenico Oliva, esponente della linea reazionaria, infatti, sul giornale si poterono leggere articoli che chiedevano misure di polizia e che applaudivano le molte repressioni militari. Torelli, dal canto suo, aveva fatto

Anteprima della Tesi di Fabio Barraco

Anteprima della tesi: Il crack Rizzoli nelle cronache e nei commenti del Corriere della Sera, Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Fabio Barraco Contatta »

Composta da 170 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1789 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.