Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Macromedia Flash: strumento per lo sviluppo della narrazione interattiva nel Web

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

1 Il Web dalla nascita alla rivoluzione Flash 8 Per animazione si intende 1 uno spettacolo i cui elementi o personaggi sono oggetti animati dall’uomo, siano essi pupazzi mossi da mani esperte o disegni e oggetti inanimati ripresi in modo da creare l’illusione del movimento. Questa tesi tratterà l’accezione “cinematografica” del termine, in quanto direttamente assimilabile all’attuale tecnologia digitale dell’animazione. Gli elementi in gioco nelle produzioni più avveniristiche vengono coordinati per mezzo di software ad hoc, legati a doppio filo al modello del passo uno 2 e alle tecniche tipiche dello strumento cinematografico. Lo stesso cinematografo si serve ripetutamente di tecniche adottate da invenzioni precedenti nel proporre una soluzione comoda e automatica all’insopprimibile e antichissimo desiderio umano di animare ciò che animato non è. Secoli di tentativi sfociano nella realizzazione delle prime lanterne magiche, antesignane del proiettore cinematografico. Mentre gli artigiani delle lanterne si ingegnano ideando nuovi artifici come il loop 3 , il progresso tecnico porta all’invenzione dei Lumiere. All’epoca nella mentalità del pubblico non esiste ancora una chiara distinzione tra cinema disegnato e film con persone reali: ciò si verifica gradualmente, quando le singole tipologie prendono forma ed emergono diversi generi cinematografici. L’introduzione delle tecniche digitali e computerizzate rimane inavvertita, fino a quando i derivati del silicio vengono adottati nella produzione industriale, per poi fare l’ingresso nei salotti di 1 AA. VV., Il grande dizionario Garzanti della lingua italiana, Milano, Garzanti, 1993. 2 “Tecnica che consiste nel riprendere un fotogramma per volta, usando la cinepresa come una macchina fotografica a ripetizione e permettendo così di dare, in sede di proiezione, un movimento apparente agli oggetti inanimati” da Luigi Allori, Dizionario del cinema, Milano, Mondadori, 1993. 3 Sequenze di movimento appartenenti ai singoli elementi della composizione che vengono fatte scorrere in continuazione, prolungando così la proiezione e l’intrattenimento degli spettatori.

Anteprima della Tesi di Guido Tedaldi

Anteprima della tesi: Macromedia Flash: strumento per lo sviluppo della narrazione interattiva nel Web, Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze dell'Educazione

Autore: Guido Tedaldi Contatta »

Composta da 139 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1739 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.