Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Urp: un ponte in costruzione tra cittadino ed ente pubblico. Il caso di Cento (Fe)

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

pubblicitari; essa, infatti, in sostegno alla pubblicità di massa, dovrebbe utilizzare esperti che vengono in contatto diretto con i potenziali destinatari del messaggio. 34 La comunicazione sociale, quindi, sarebbe un genere diverso dalle campagne di pubblicità sociale (come abbiamo visto, più dichiaratamente di stampo mercantile); pur perseguendo lo stesso fine, educare e formare una opinione pubblica e una coscienza civile su tematiche di interesse generale, aggiunge col contatto diretto l’elemento di relazione, interazione con il pubblico che resta la caratteristica fondamentale di ogni attività che si dica comunicativa. Un'altra particolarità di questa tipologia di comunicazione riguarda i principi di attualità e rilevanza per la collettività intera a cui essa deve uniformarsi: che senso avrebbe, infatti, promuovere campagne sociali indirizzate a sostenere valori ormai non più condivisi dalla società, in quanto già superati? O afferenti a temi di interesse troppo particolaristici e di settore? In questo secondo caso rischieremmo di non essere proprio all’interno della fattispecie che si vuole esaminare, ma più strettamente nell’ambito della pubblicità di tipo commerciale. Per finire, quando si parla di comunicazione sociale, non si può non segnalare un problema tipico del mondo della comunicazione: quello della saturazione dei temi disponibili, provocata, nell’opinione pubblica, da un eccessivo affollamento dei messaggi; in questo modo si rischia di generare nei destinatari della comunicazione un senso di confusione e una crisi di rigetto. Sta al soggetto pubblico affermare un determinato tema senza nuocere alla nitidezza, alla visualizzazione e alla intelligibilità della propria linea, mirando però a farsi riconoscere ed identificare dal pubblico nel groviglio presente nel mercato dell’informazione. 34 P. KOTLER , Il marketing delle cause sociali. I primi dieci anni, in <>, n. 72, 1987, p. 7

Anteprima della Tesi di Erika Bergamini

Anteprima della tesi: Urp: un ponte in costruzione tra cittadino ed ente pubblico. Il caso di Cento (Fe), Pagina 16

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Erika Bergamini Contatta »

Composta da 199 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4392 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 30 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.