Skip to content

Il corpo ritrovato. Intervento educativo con donne operate di tumore al seno attraverso la metodologia della Biodanza

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
13 Abbracciando questa prospettiva, il corpo non può più essere considerato scisso dall’espressione dell’attività psichica, del proprio mondo interno e della sua sfera emozionale. La persona è una e interconnessa, la sua esistenza si manifesta attraverso relazioni umane e nella relazione con il mondo e il corpo è manifestazione vivente della modalità di essere nel mondo di ogni individuo. Ciascuno di noi si presenta nel mondo con il proprio modo di essere adottando modalità di movimento prevalenti, per esempio, camminare sempre di fretta, assumere una postura curva o di petto, muoversi con leggerezza e senza rumore oppure marcare con forza le parole e i gesti. In accordo con quanto emerso dagli studi del Mental Research Institute di Palo Alto (California) 44 , notiamo come attraverso il corpo si privilegia un livello di comunicazione analogica o non verbale in cui gesti, espressioni del volto, posizioni del corpo e movimenti assumono il carattere della spontaneità, comunicando il vissuto emotivo sotteso 45 , infatti “la vita interiore si esprime attraverso movimenti esteriori; il corpo esprime l’interiorità” 46 . […] Il corpo, quindi, come radice prima della soggettività, totalità vivente che incontra nel suo vissuto d’esperienza altri corpi con lui compresenti, e che si comprende soltanto a partire dal suo mondo, prescindendo dal quale non può darsi vissuto esperienziale. Corpo vissuto come modalità di essere nel mondo e canale di conoscenza del mondo, ma anche come modalità di espressione e veicolo di comunicazione fondamentale dell’interiorità. Tuttavia la cultura attuale considera il corpo come un oggetto da usare e possedere, trascurando il vero significato dell’essere un corpo. Anche la scienza ha ridotto il corpo a mero organismo da studiare e sezionare, e la medicina ne è un lampante esempio poiché, “defilando la figura umana sullo sfondo, non la vede più come persona ma come cosa” 47 , per cui un risultato efficace consisterà guarire i singoli organi fisici, dimenticando la salute dell’integrità della persona. Le ragioni della dimenticanza si ascrivono ai paradigmi dello scenario socioculturale del postmoderno caratterizzato da complessità e frammentazione, eccedenza di opportunità e disponibilità di mezzi che segnalano una diminuzione delle riflessioni sui fini, deperimento delle evidenze etiche, consolidamento della malattia del senso con conseguente aporia di significati, che oscurano il senso della malattia e infine l’onnipotenza del sapere tecnologico e scientifico 48 . Viviamo in una società che esalta il fisico, la bellezza, l’apparire e che al tempo stesso calpesta il valore del corpo con la violenza e l’abuso. Le donne, in particolare, subiscono in misura maggiore degli uomini questa situazione. Generalmente la donna non ha un facile rapporto col proprio corpo per via dei condizionamenti culturali che ancora la ingabbiano in modelli stereotipizzati, dettati per lo più da una visione androcentrica. Il corpo femminile, infatti, svolge almeno tre ruoli principali, quello di tramite del male e della perdizione come oggetto erotico peccaminoso, quello di mediatore tra l’umano e il soprannaturale come mistero angelico di maternità, e infine quello di essere strumento d’ispirazione come astratta icona idealizzata. Nel primo ruolo la donna viene immaginata come Eva, seduttrice per eccellenza e progenitrice universale, al suo opposto 44 cfr. WATZALWICK, P., BEAVIN, J.H., JACKSON, D.D., Pragmatica della comunicazione umana. Studio dei modelli interattivi delle patologie e dei paradossi (trad. dall’inglese), Astrolabio, Roma, 1971, p. 59 45 SIMEONE, D., La consulenza educativa. Dimensione pedagogica della relazione d’aiuto, pp. 117-118, 120-139 46 VALERIANI, A., Il nostro corpo come comunicazione, La Scuola, Brescia, 1964, p. 124 47 GALIMBERTI, U., Introduzione, in JASPERS, K., Il medico nell’era della tecnica, Cortina, 1995, p.XXII 48 MOZZANICA, C.M., Servizi alla persona. Un’organizzazione (in)compiuta, Monti, Saronno, 1998, pp. 26- 34, 44
Anteprima della tesi: Il corpo ritrovato. Intervento educativo con donne operate di tumore al seno attraverso la metodologia della Biodanza, Pagina 13

Preview dalla tesi:

Il corpo ritrovato. Intervento educativo con donne operate di tumore al seno attraverso la metodologia della Biodanza

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Isabella Casadio
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2002-03
  Università: Università Cattolica del Sacro Cuore di Brescia
  Facoltà: Scienze della Formazione
  Corso: Scienze dell'Educazione
  Relatore: Domenico Simeone
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 310

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

biodanza
corpo vissuto
danza
donne
educazione alla salute
educazione degli adulti
andragogia
interventi educativi
differenze di genere
tumori al seno

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi