Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Descrizione di scene museali in Cyc

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

8 Un altro vantaggio di Cyc è che l’utente (Cyclist) può creare un proprio mondo, partendo dai concetti e dalle relazioni predefinite, definendo nuovi termini, insiemi e regole. L’applicazione costruita riguarda una visita guidata all’interno di un museo. Dopo avere definito la struttura del museo, è stata creata l’ontologia contenente i termini e le relazioni tra gli stessi e, successivamente, sono state effettuate delle domande per testare il funzionamento del motore di inferenza ed analizzare come lo steso rispondeva. Il Capitolo 1 è dedicato alla definizione del termine “ontologia” e a tutti i passi che sono necessari per crearla. Sono descritti, inoltre, alcuni esempi di basi di conoscenza costruite. Il Capitolo 2 studia l’ontologia Cyc: contiene la descrizione di alcuni termini, insiemi e predicati predefiniti, completati da alcuni esempi per chiarire il loro utilizzo. E’ descritto il funzionamento del motore di inferenza e le euristiche adottate per rispondere alle domande. Infine sono rappresentati gli eventi, le microteorie, gli errori e l’approccio da utilizzare per scrivere efficientemente una base di conoscenza. Il Capitolo 3 analizza i metodi utilizzati per effettuare il trasferimento e l’integrazione dei termini da una ontologia sorgente ad una destinazione, fornendo degli esempi di basi di conoscenza i cui concetti sono stati trasferiti o integrati in Cyc. Nel Capitolo 4, partendo dalla base di conoscenza di Cyc, è illustrata la costruzione dell’ontologia relativa all’applicazione chiamata “Descrizione di scene museali in Cyc”, una visita guidata all’interno di un museo virtuale. Vengono descritti tutti i termini, gli insiemi e le relazioni creati nell’ontologia, oltre a quelli predefiniti ed utilizzati per la costruzione. Infine sono analizzati alcuni esempi di domanda effettuata in Cyc con la corrispondente risposta ottenuta e la giustificazione alla stessa. L’appendice descrive l’interfaccia utilizzata per “navigare” in Cyc, con la rappresentazione delle operazioni che si devono eseguire per cercare termini, inserire nuovi concetti, effettuare domande e creare un proprio mondo. In definitiva la costruzione di una ontologia si presta ad essere applicata in diversi contesti dell’Ingegneria Elettronica. Ad esempio, può essere utilizzata come supporto software per la comunicazione tra due componenti elettronici che devono scambiarsi dati, oppure come un database che raccolga tutte le informazioni sui circuiti appartenenti ad un chip e, attraverso il meccanismo di deduzione di Cyc, fornisca dei suggerimenti per migliorare la resa dei circuiti.

Anteprima della Tesi di Fabio Catalanotto

Anteprima della tesi: Descrizione di scene museali in Cyc, Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Fabio Catalanotto Contatta »

Composta da 188 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 743 click dal 20/03/2004.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.