Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Aste a chiamata, controllo dei prezzi ed esperimenti con agenti umani ed artificiali in un modello di simulazione di borsa

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

l’acquirente è disposto a pagare per acquistare titoli, la lettera è, invece, la richiesta di danaro da parte del venditore. La prima borsa valori fu istituita nel 1531 ad Anversa e il suo nome trae origine dal palazzo di Bruges. Da allora le borse nel mondo si moltiplicarono: il 17 Maggio 1792 nasce il mercato azionario più importante del mondo: il NYSE (New York Stock Exchange), il quale nacque grazie ad un prestito di otto milioni di dollari contratto per finanziare la guerra di indipendenza contro la Gran Bretagna. Molte altre città seguirono l’esempio americano, tra cui anche Milano che istituì, con decreto napoleonico, la sua Borsa il 16 Gennaio del 1808. Originariamente nelle Borse erano scambiate sia merci che valute e titoli: la separazione avvenne nei primi del Novecento ad opera di una legge organica del 1913 che per oltre ottant’anni sarà l’unica legge che detterà le regole di funzionamento. 1.2 La Borsa Italiana La prima Borsa Valori Italiana fu istituita a Venezia nei primi mesi del 1600. In Italia, fino alla fine del 1996, hanno operato 10 Borse, in dieci città: Milano, Torino, Roma, Genova, Venezia, Trieste, Bologna, Firenze, Napoli e Palermo. La Borsa più importante è sempre stata quella di Milano nella quale si concentrava il 90% circa di tutto il mercato mobiliare italiano. Le borse italiane e quelle francesi furono istituite e controllate dalle autorità pubbliche. Nella maggior parte degli altri Paesi europei le borse furono invece istituite da istituzioni economiche private. Tra le dieci borse esistenti in Italia, quella di Milano era di gran lunga la più importante; in essa sia il comparto obbligazionario sia quello azionario hanno sempre presentato, infatti, un numero di titoli quotati ampiamente superiore a quello dei titoli iscritti al listino delle altre piazze. Solamente per i titoli di stato 11

Anteprima della Tesi di Paolo Mezzera

Anteprima della tesi: Aste a chiamata, controllo dei prezzi ed esperimenti con agenti umani ed artificiali in un modello di simulazione di borsa, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Paolo Mezzera Contatta »

Composta da 241 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1687 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.