Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le immagini della Shoah

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

11 1.2 Il declino del documento filmico Siamo solo all’inizio di una lunga serie di dibattiti e di prese di posizione sul rapporto tra cinema e storia e l’ingenuità delle affermazioni di matrice positivistica, simili a quelle che abbiamo enunciato, verrà compresa appieno solo molti anni dopo. Una riflessione più profonda sui rapporti tra la realtà e la sua riproduzione doveva averla, però, già prodotta un episodio quasi coevo a queste enunciazioni. Si tratta della ricostruzione, filmata da Meliès prima che avvenisse, ma considerata da tutti come autentica, dell’incoronazione di Edoardo VII. Ad ogni modo, ancora per molto tempo, l’accostamento tra il nuovo medium e l’antica disciplina storica, sarà enfatizzato da molti. Primo, fra tutti, dal grande regista americano D.W. Griffith, il quale, nel 1915, sosteneva che “Il cinema insegna in un lampo […]”. E si domandava: “Ci sarà ancora chi legge libri fra cent’anni?”. 4 Allo stesso tempo questi pensieri trovano anche molti avversari. A tale proposito, Gianni Rondolino, nel suo saggio " Il 4 D.W. Griffith, The rise and Fall of Free Speech in America, in Gianfranco Miro Gori, La storia al cinema: una premessa, in op. cit., p.12.

Anteprima della Tesi di Rolando Catalani

Anteprima della tesi: Le immagini della Shoah, Pagina 9

Tesi di Laurea

Facoltà: Sociologia

Autore: Rolando Catalani Contatta »

Composta da 154 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 14792 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 18 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.