Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Ruolo degli acidi grassi essenziali ω 6 / ω 3 nella dieta

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

ANNO ACCADEMICO 2002-03 ξ INTRODUZIONE Gli acidi grassi sono il componente più importante e comune di tutte le classi di lipidi e come tali sono ampiamente rappresentati negli organismi viventi nei quali svolgono funzioni strutturali, energetiche e metaboliche. Chimicamente sono catene acidiche lineari, monocarboniose, di lunghezza variabile; contengono generalmente un numero pari di atomi di carbonio, sebbene acidi a catena dispari siano presenti in natura. Possono essere saturi (nessun doppio legame) o presentare uno o più doppi legami (mono e polinsaturi). Essi sono raramente presenti sotto forma di acidi grassi liberi; si trovano più frequentemente incorporati con legame esterico o amidico nelle varie classi lipidiche (principalmente trigliceridi, fosfolipidi, esteri del colesterolo, sfingolipidi, cere, alcoli alifatici, etc.) che si formano nel metabolismo lipidico. Nel sangue come frazione libera (FFA – Free Fatty Acids) si ritrovano in concentrazione assai esigua (circa l’1,5% di tutti i lipidi circolanti). ξ STRUTTURA DEGLI ACIDI GRASSI ESSENZIALI Nella categoria degli acidi grassi polinsaturi (PUFA - Poly Unsaturated Fatty Acids) si distinguono gli acidi grassi essenziali (EFA - Essential Fatty Acids). La loro essenzialità deriva dal fatto che non possono essere sintetizzati dall’organismo umano per l’impossibilità di introdurre legami in posizione 3 e 6, e devono essere quindi introdotti necessariamente con la dieta. Gli acidi grassi essenziali veri e propri sono due: ξ L’ACIDO LINOLEICO: capostipite della serie ω-6, 18 atomi di carbonio, 2 doppi legami, (ω-6 significa che il primo doppio legame si trova tra i carboni 6 e 7 partendo dalla coda della catena carboniosa, cioè l’estremità metilica, con il gruppo –CH3) ξ L’ACIDO α -LINOLENICO: capostipite della serie ω-3, 18 atomi di carbonio, 3 doppi legami, (ω-3 significa che il primo doppio legame si trova tra i carboni 3 e 4 partendo sempre dalla coda della catena carboniosa, cioè l’estremità metilica, con il gruppo –CH3)

Anteprima della Tesi di Alessandro Ficarra

Anteprima della tesi: Ruolo degli acidi grassi essenziali ω 6 / ω 3 nella dieta, Pagina 1

Tesi di Master

Autore: Alessandro Ficarra Contatta »

Composta da 63 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 9346 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 15 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.