Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'imprenditore occulto nella giurisprudenza

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

5 Nel codice civile non esisteva e non esiste una norma di garanzia per i creditori in tutte le ipotesi suddette. La dottrina aveva tentato di colmare la lacuna, attenuando i rischi insiti nella rigorosa applicazione del principio della spendita del nome, escludendo che essa fosse requisito necessario per l’imputazione di responsabilità per i debiti d’impresa. La teoria della responsabilità cumulativa dell’imprenditore palese e del dominus si fondava sull’inscindibilità, nel nostro ordinamento, del rapporto potere-responsabilità: chi esercita il potere di direzione di un’impresa ne assume anche il rischio e risponde delle relative obbligazioni. 1 Tale principio consentirebbe di affermare che, ogni volta che l’attività d’impresa è esercitata per mezzo di un prestanome, responsabili verso i creditori sono sia il prestanome sia il dominus. Un ulteriore passo avanti nella direzione di una disciplina di tutela dei creditori è stato compiuto attraverso l’elaborazione della teoria dell’imprenditore occulto. La prima elaborazione risale agli anni cinquanta 2 e fu dettata dall’esigenza di sciogliere il dubbio circa l’attribuzione di responsabilità, per i debiti d’impresa, anche ai soci la cui esistenza emerga in un tempo successivo alla dichiarazione di fallimento dei soci palesi, elaborò una risposta affermativa. Era pacifico, in dottrina come in giurisprudenza, che il prestanome dell’imprenditore, il quale agiva in nome proprio, ed in quanto tale era destinatario degli effetti degli atti da lui compiuti, acquisisse la 1 FERRI G., Manuale di diritto commerciale, Utet, Torino, 1993, 9^ edizione a cura di C. Angelici e G.B: Ferri, 108 ss.

Anteprima della Tesi di Rosaria Scarfogliero

Anteprima della tesi: L'imprenditore occulto nella giurisprudenza, Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Rosaria Scarfogliero Contatta »

Composta da 135 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8235 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 34 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.