Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'informatizzazione dell'attività amministrativa

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

che (o forse soprattutto) per le carenze della nostra cultura giuri- dica, dovrà allora imporsi un’ulteriore riflessione. 1.3 LEGIMATICA E SISTEMI LEGALI ESPERTI 3 . La perplessità cui dà adito l’informatica giudiziaria decisionale si basa sul presupposto argomentativo offerto dall’incompatibilità ontologica intercorrente tra il lessico giuridico e quello informa- tico. Ogni software applicativo, anche quello più elementare, è basato su un complesso di regole (algoritmo) preordinate alla risoluzione di un dato problema. Nell’impiego di queste regole al campo della elaborazione giuridica si rende necessario individuare quale parte della realtà da questa studiata presenti l’effettiva attitudine ad essere tradotta nel linguaggio della macchina. In teoria, tutto ciò che può trovare sintesi in un giudizio obiettivo, ovvero in un sistema chiuso di opzioni, in quanto razionale, può altresì reputarsi algoritmizzabile. Formulare un problema, stabilire l’obiettivo da raggiungere, individuare le regole da applicarvi e farne seguire la risoluzione tenendo conto delle costanti e delle variabili di una fattispecie non è, invero, una prerogativa assoluta del pensiero matematico, ben potendo estendersi all’intero campo del pensiero razionale. E’ tuttavia necessario aggiungere che nella realtà, questo assunto può essere smentito ogniqualvolta ci si accorge che, accanto ad una razionalità analitica, esiste altresì una razionalità intuitiva. Quest’ultima, in quanto costituita da un procedimento di cui la nostra mente non riesce a rendere una visione anticipata, ma semplicemente a giustificarla ex post, si pone concettualmente quale termine di demarcazione tra la conoscenza scientifica e quel- la umanistica. In quanto fatta di parole e non di numeri, la legge non dovrebbe essere algoritmizzabile. In tal senso, allo stato della tecnica, non sarebbe possibile teorizzare alcuna automazione nell’attività deci- soria senza contestualmente considerare i limiti che quest’attività incontra applicandosi ad un lessico, qual’è quello giuridico, indub- biamente caratterizzato dalla polisemanticità, dall’indetermina- tezza dei giudizi di valore, dall’imprevista interconnessione delle fattispecie, dalla mancata previsione di casi particolari, etc. 3 Sui sistemi legali esperti, IASELLI, Sistemi legali esperti, Napoli, 1998.

Anteprima della Tesi di Pierpaolo Matarazzo

Anteprima della tesi: L'informatizzazione dell'attività amministrativa, Pagina 4

Diploma di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Pierpaolo Matarazzo Contatta »

Composta da 116 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8882 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.