Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Effetto in vitro dei metalli pesanti piombo e mercurio sull'attività dell'enzima fosfolipasi C nelle branchie e nel mantello del mollusco marino Mytilus galloprovincialis Lmk

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

7 mantelli rimossi e omogeneizzati in un tampone ipotonico 30 mM Hepes- NaOH, contenente l’inibitore delle proteasi leupeptina, in accordo alla procedura di Panfoli et al (1993). Il metodo di valutazione della PLC utilizzato consisteva nell’incubazione del preparato di tessuto per 10-15 min. a 19°C in presenza di micelle di substrato esogeno, rappresentato da una componente radio-marcata, [ 3 H]-PIP 2 e una componente non marcata rappresentata da una miscela di fosfoinositidi (20-30% PIP/PIP 2 ) (De Vivo, 1994). Come fonte degli ioni mercurio e piombo sono state utilizzate soluzioni di cloruro mercurico (HgCl 2 ) e di piombo nitrato (Pb(NO 3 ) 2 ) a concentrazioni crescenti. I risultati hanno mostrato che sia sulle branchie che sul mantello del Mytilus galloprovincialis Lmk. era rilevabile un’attività dell’enzima PLC, maggiore nelle branchie rispetto al mantello. Gli ioni mercurio hanno rilevato un’importante inibizione dell’attività enzimatica sia nelle branchie che nel mantello dell’animale a concentrazioni comprese tra 10 e 100 µM, raggiungendo un valore maggiore del 50% della massima inibizione a 50 50 µM. Gli ioni piombo hanno invece inibito (≅ 17 % max.) l’enzima nei due tessuti in esame alla concentrazione di 100 µM. Il piombo nitrato era capace di inibire completamente l’attività della PLC solo a concentrazioni comprese tra 5-20 mM, raggiungendo il 50% dell’inibizione massima a circa 1 mM. Tuttavia, la pre-incubazione per 30-35 min a 19°C in agitazione dell’omogenato di tessuto (branchie) in presenza di piombo

Anteprima della Tesi di Nicola Zanella

Anteprima della tesi: Effetto in vitro dei metalli pesanti piombo e mercurio sull'attività dell'enzima fosfolipasi C nelle branchie e nel mantello del mollusco marino Mytilus galloprovincialis Lmk, Pagina 7

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

Autore: Nicola Zanella Contatta »

Composta da 108 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3233 click dal 20/03/2004.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.