Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Sanzioni economiche e tutela dei diritti dell'uomo

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

2 fatti che legali non sono, proteggendo i diritti di singoli Stati o di insiemi di Stati in quanto parte della comunità internazionale. Elementi fondamentali della sanzione, che la differenziano dunque da un illecito, sono la consequenzialità rispetto ad un fatto illegittimo commesso da uno o più Stati, e l’obiettivo di infliggere un danno di un qualche tipo allo Stato destinatario. Le sanzioni incontrano un limite nel dover rispettare un criterio di proporzionalità rispetto all’illecito che intendono punire, e nell’eventuale previo ricorso ai mezzi diplomatici di risoluzione delle controversie, come la mediazione o i buoni uffici. Un altro ordine di limiti, cosiddetti esterni in quanto riferiti agli effetti del provvedimento, e riferiti in generale all’intera disciplina dell’autotutela, consiste nel dovere, per lo Stato che attua la sanzione, di limitare i danni per il destinatario allo stretto necessario per il raggiungimento dello scopo prefisso. In questo senso, le sanzioni devono conciliare il fine coercitivo che si propongono con quelli che sono i principi generali dell’ordinamento universale, e, in caso, anche con le finalità di equilibrio economico nell’ambito dei rapporti con i Paesi in via di sviluppo. Un’analisi dettagliata delle sanzioni economiche si inserisce nell’ambito più generale della disciplina dell’autotutela: questa rappresenta nel diritto internazionale l’ordinaria reazione ad un illecito da parte di uno Stato, che decide quindi di “farsi giustizia da se”. L’autotutela può svilupparsi in forma individuale, se lo Stato coinvolto è solamente uno, o collettiva, se l’azione sanzionatoria viene attuata contemporaneamente e in modo coordinato da una pluralità di attori internazionali.

Anteprima della Tesi di Cristiano Quattrini

Anteprima della tesi: Sanzioni economiche e tutela dei diritti dell'uomo, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Cristiano Quattrini Contatta »

Composta da 207 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3169 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 12 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.