Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il bilancio d'esercizio alla luce delle modifiche previste nella legge di riforma del diritto societario

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

10 Una specifica previsione viene poi dettata dall’articolo 6, comma 1, lettera c), della suddetta Legge Delega n. 366/2001, per la valutazione delle operazioni in valuta. “Le attività e le passività in valuta, ad eccezione delle immobilizzazioni, devono essere iscritte al tasso di cambio a pronti alla data di chiusura del bilancio ed i relativi utili e perdite (derivanti dal cambio) devono essere imputati al conto economico (mentre l’eventuale utile netto deve essere accantonato in apposita riserva non distribuibile fino al realizzo), e che le immobilizzazioni in valuta devono essere iscritte al tasso di cambio al momento del loro acquisto o a quello inferiore alla data di chiusura dell’esercizio, se la riduzione deve giudicarsi durevole” 9 . Di estremo rilievo, come si accennava sopra, sono inoltre le disposizioni che garantiscono l’eliminazione delle interferenze della disciplina fiscale sulla normativa di redazione del bilancio d’esercizio. Le proposte formulate nella Legge Delega attengono da un lato al riconoscimento in sede di dichiarazione dei redditi dei componenti negativi di reddito forfetari ai fini fiscali, e da un altro lato al trattamento omogeneo di tali componenti negativi forfetari, degli ammortamenti anticipati e dei componenti positivi. In virtù del principio di delega devono quindi essere interessati alla eliminazione dell’inquinamento fiscale anche quei componenti positivi di reddito che sono esclusi da tassazione in applicazione di norme sovvenzionali, cioè di disposizioni finalizzate ad agevolare il contribuente attraverso il differimento di tassazione. In sostanza, quando la riforma entrerà in vigore, il bilancio dovrebbe essere predisposto applicando unicamente le disposizioni civilistiche, e il raccordo tra il reddito del bilancio e reddito fiscale 9 Lolli, A. (2003, 31 Maggio). Profili della riforma societaria: le nuove disposizioni in materia di bilancio di società per azioni. Impresa c.i. n.5, pag. 836.

Anteprima della Tesi di Marco Picardi

Anteprima della tesi: Il bilancio d'esercizio alla luce delle modifiche previste nella legge di riforma del diritto societario, Pagina 7

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Marco Picardi Contatta »

Composta da 115 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 9571 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 38 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.