Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'anonimo trattato De Gorgia (De Melisso Xenophane Gorgia 979a 11 – 980b 21)

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

3 Nella presente sede verrà presa in considerazione solo la terza parte del trattato, quella relativa a Gorgia 4 (pur mai nominato dall’Anonimo) e tematicamente corrispondente ad un perduto scritto gorgiano che il neo- scettico Sesto Empirico (II – III sec. d.C.), nel suo Contro i matematici, chiama, riassumendone e presumibilmente manipolandone il contenuto, Sul non essere o Sulla natura 5 . L’ultima e più dettagliata edizione critica del De Gorgia (all’interno del De MXG) è quella di Barbara Cassin (1980), qui adottata. Edizione che, comunque sia, non si discosta sensibilmente da quella classica del Diels (1900) 6 . 4 Suid. s.v. “Gorgia figlio di Carmantida, da Leontini, oratore, scolaro di Empedocle, maestro di Polo d’Agrigento, di Pericle, di Isocrate, di Alcidamante nativo di Elea il quale ne ereditò anche la scuola. Fu fratello del medico Erodico. Porfirio lo pone nell’80.a olimpiade [460-57], ma è da supporre che fosse più vecchio [Willamowitz: 500/497-391/388]. Egli fu il primo a dare efficacia espressiva ed elaborazione tecnica all’aspetto oratorio della cultura; e indusse l’uso di tropi, metafore, allegorie, ipallagi, iperbati, e anadiplosi e epanalessi e apostrofi e parisosi; faceva pagare a ogni scolaro cento mine; visse 109 anni e compose molti scritti”. DIELS-KRANZ, Die fragmente der Vorsokratiker, VII ed., Berlin, 1954, 82, A, 2; ed. it. a cura di G. GIANNANTONI, I Presocratici, Testimonianze e frammenti, quinta ed., Roma-Bari, BUL, 1993, pp. 905- 906, II. 5 Degli 11 libri “Contro i matematici” i primi 6 polemizzano contro i grammatici, i retori e gli studiosi di geometria, aritmetica, astronomia e musica; gli ultimi 5, contrassegnati con il titolo alternativo “Contro i dogmatici”, confutano i sostenitori di un fondamento obiettivo della logica, della fisica e dell’etica: è lampante che allo scettico Sesto, Gorgia (la cui trattazione è collocata nel VII libro) serve solo in funzione anti-dogmatica. Per il “Sul non essere o Sulla natura” (quindi per l’opera di Sesto limitatamente a questa pertinenza) si veda D.K. B, 3 in I Presocratici, cit. pp. 916-920, II. Per l’ intera opera di Sesto Empirico con il testo dell’ed. Bekker si veda: SEXTUS EMPIRICUS, reprinted., R. G. Bury (a cura di), Lodon-Harvard, Heinemann, 1967; per lo specifico su Gorgia ivi II, Against the logicians pp. 34-45; numerazione Bekker: SEXT. EMP. Adv. Math. VII 65-87 6 L’edizione del Diels è consultabile nei volumi ed edizioni già citate, con la collocazione 82 B 3a. Nell’ed. it. del DK la traduzione è la medesima di TIMPANARO CARDINI, I sofisti, testimonianze e frammenti, Bari, 1923, 1954 (2)

Anteprima della Tesi di Tommaso Franci

Anteprima della tesi: L'anonimo trattato De Gorgia (De Melisso Xenophane Gorgia 979a 11 – 980b 21), Pagina 2

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Tommaso Franci Contatta »

Composta da 82 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1976 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.