Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Topografia ed urbanistica della città di Mantova

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Il lago mantovano non fu creato ex novo dai lavori del Pitentino ma esisteva anche in epoca romana. Lo testimoniano Livio (Ab urbe condita libri, XXIV, cap. 10 “Mantuae stagnum effusum Mincio amni”); gli Scoli Danielini (Bucolica, IX, v. 10 “octingentos passus aquae, qua circumdata est”). Le scoperte fino alla data del 1984 erano concentrate in un’area ristretta di circa 250 mt. di lunghezza in direzione Nord-Est/Sud- Ovest, e di 300 mt. in direzione Nord-Ovest/Sud-Est: Casa del Rigoletto, Seminario Vescovile, Piazza Sordello, Questura, Piazza Paradiso, Palazzo Ducale, Giardino del Padiglione. L’abitato etrusco in apparenza coincideva con quello romano, ma è probabile che fosse più esteso: infatti l’area dei principale ritrovamenti copre una superficie di 7,5 ettari, e l’area romana di per se stessa è molto ristretta. Nel catalogo di storia patria del 1873 si registrano dei ritrovamenti ascrivibili forse ad un contesto di tipo funerario, anche se non è possibile più stabilire l’esatta ubicazione topografica. Ma vi è citata l’espressione “argine del Lago Inferiore”, che è da identificare con l’argine Zanetto, e quindi la scoperta andrebbe collocata nei pressi del Migliaretto, circa 1750 mt. in linea d’aria a sud-est di Piazza Sordello.

Anteprima della Tesi di Francesca Velardi

Anteprima della tesi: Topografia ed urbanistica della città di Mantova, Pagina 8

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Francesca Velardi Contatta »

Composta da 126 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4719 click dal 20/03/2004.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.