Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Rodolfo Mondolfo critico di Engels

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

10 e volontari, che condizionano il corso degli eventi e sono parte integrante, essi stessi, delle condizioni oggettive su cui far leva per promuovere il rinnovamento socialista della società. 10 Secondo Vernetti, dunque, Il libro su Engels nasce dalla persuasione che il revisionismo teorico, traducendosi nella prassi del riformismo italiano, sia rimasto vittima proprio di quel determinismo, contro il quale, fraintendendo in particolare la versione engelsiana del marxismo, aveva inteso reagire. Onde il proposito mondolfiano di restaurare l’autentico spirito “attivistico e libertario” del marxismo, mostrando attraverso una puntuale e serrata analisi testuale com’esso sia presente anche negli scritti di Engels, nonostante lo scolasticismo che talvolta li caratterizza. In questa prospettiva assume particolare rilievo, secondo Vernetti, il richiamo di Mondolfo all’idealismo hegeliano come momento essenziale del marxismo. 11 Un’interpretazione del marxismo che ne sottolinei l’impianto dialettico, mutuato appunto da Hegel, è per 10 Cfr. Vernetti, p. 82. 11 Ibid.

Anteprima della Tesi di Fabio Sette

Anteprima della tesi: Rodolfo Mondolfo critico di Engels, Pagina 9

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Fabio Sette Contatta »

Composta da 122 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1013 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.