Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Un'analisi dei meccanismi di coordinamento, incentivazione, controllo nei gruppi di lavoro ed integrazione nell'organizzazione

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

12 Da questa definizione si possono ricavare un primo elemento che caratterizza ciò che costituisce un gruppo, approfondendo il significato di “interazione strutturata da modelli”. L’interazione tra due o più soggetti, in ambito sia sociologico sia economico, presuppone che le decisioni, il comportamento, le scelte dell’uno influenzino quelle degli altri membri del gruppo e viceversa. L’interazione fa riferimento ad uno scambio, diretto o indiretto, attraverso la comunicazione o, in assenza con l’utilizzo di comportamenti abituali, rituali che assumono un preciso significato per i membri di un medesimo gruppo. Perché tale interazione sia definita “strutturata” è necessario qualcosa in grado di regolare, ordinare i comportamenti in una precisa direzione. Possiamo identificare una struttura, come mappa sulla quale più soggetti interagiscono tra loro, attraverso un percorso costituito da consuetudini, norme di comportamento, codici identificativi del gruppo, credenze, rituali. Tale struttura può assumere forme diverse, la differenziazione proposta da Merton verte sulla natura del modello di interazione, che può risultare di tipo istituzionale o culturale. La distinzione principale tra i due tipi di strutture sociali, è da ricercarsi nel livello su cui influiscono sul comportamento degli individui, in particolare: le norme istituzionali indirizzano i comportamenti degli individui verso procedimenti ordinati a priori, prescrivono comportamenti specifici e azioni da eseguire, possono essere state formulate per ottenere un risultato ma non raggiungerlo. Nei modelli basati su norme culturali, ciò che costituisce il fulcro dell’intera struttura sociale, possiede natura ideologica, i comportamenti e le azioni dei singoli membri di un gruppo sono valutati con criteri di ordine morale, etico. Sono i singoli membri di un gruppo a definire il proprio modello culturale, basato sulla condivisione dei valori, criteri di giudizio e mete comuni, tali norme influiscono sull’emotività degli individui, sono orientate, non ai procedimenti ma allo scopo comune, sono quindi flessibili dal punto di vista pratico dello svolgimento di singole azioni.

Anteprima della Tesi di Silvia Gazzoni

Anteprima della tesi: Un'analisi dei meccanismi di coordinamento, incentivazione, controllo nei gruppi di lavoro ed integrazione nell'organizzazione, Pagina 12

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Silvia Gazzoni Contatta »

Composta da 141 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5493 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 21 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.