Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Uso degli analizzatori di spettro per misure su segnali di telecomunicazione

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Università degli Studi di Napoli “ Federico II” - Facoltà d’Ingegneria Corso di Laurea in Ingegneria delle Telecomunicazioni Capitolo 1 “Qualunque segnale periodico è scomponibile nella somma di un eventuale termine costante (valor medio) e di segnali sinusoidali, dei quali uno ha la stessa frequenza del segnale considerato (prima armonica o fondamentale) e gli altri hanno frequenza multiple (armoniche superiori)” Per comprendere meglio il teorema di Fourier prendiamo in esame la Figura a) accanto in cui i segnali non sono rappresentati non su un piano cartesiano ma in modo 3D, introducendo l’asse delle frequenze. In tal modo i segnali vengono rappresentati nel loro sviluppo temporale, ma posizionati sull’asse della frequenza, in corrispondenza del valore di questo parametro. La proiezione di questi due segnali sul piano ampiezza frequenza darà “spettro” del segnale in questione. La Figura b) invece riporta la composizione dei due segnali nel piano ampiezza tempo in modo da formare un segnale unico risultante, determinato dalla somma istante per istante dei due segnali di ampiezza A 1 e A 2 e frequenza l’uno il doppio dell’altro. Uso dell’analizzatore di spettro per misure su segnali di telecomunicazione 8

Anteprima della Tesi di Paolo Spetrino

Anteprima della tesi: Uso degli analizzatori di spettro per misure su segnali di telecomunicazione, Pagina 8

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Paolo Spetrino Contatta »

Composta da 225 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8091 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 12 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.