Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La natura problematica della dialettica negativa in T.W. Adorno

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

4 Al contrario il pensatore francofortese concentra l’attenzione sul processo di 'differenziazione' negativa, inconciliante, per cui l'identità logico-speculativa è 'tolta e mantenuta' (aufgehobt) non nel momento della sua conciliazione col 'intero' hegeliano ma nel momento della sua differenziazione diairetica. Adorno stesso in un celebre passo(parafrasando in modo opposto l'affermazione hegeliana das Ganze ist das Wahre, scrive: 'L'Intero è il falso’ in un celebre passo di Minima Moralia. Il compito del pensiero filosofico è sempre quello di pensare la totalità, non però nel modo idealistico, in cui si tende ad identificare logica e metafisica, soggetto e oggetto; ma in una modalità diversa in cui la totalità si manifesta come composta da elementi in rapporto dialettico tra di loro che però, non possono essere completamente risolti nel concetto di totalità idealistica. La tensione diairetica è quindi un processo di 'riflessione' (nel senso hegeliano del termine, sull'inconciliabilità tra reale e razionale; sul momento di contrasto per cui ogni teoria filosofica o ogni ideologia (compreso l'illuminismo) si falsifica nella misura in cui vuole chiudersi in sistema assoluto.

Anteprima della Tesi di Alessandro Ialenti

Anteprima della tesi: La natura problematica della dialettica negativa in T.W. Adorno, Pagina 4

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Alessandro Ialenti Contatta »

Composta da 254 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4858 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.