Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Impatto di un velivolo contro un grattacielo: considerazioni strutturali preliminari

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

2 Impatto di un velivolo contro un grattacielo 10 Fig. 2-5 Particolare della facciata Questo sistema, che si è sviluppato negli USA. sin dagli Anni ‘50, è denominato facciata continua, o curtain wall [12]. Tale tecnica permise la risoluzione di numerosi problemi, soprattutto di natura statica, che caratterizzavano le facciate in acciaio e vetro, utilizzate precedentemente. La serie di vincoli tra montanti e traverse ha permesso di controllare i movimenti causati dalle escursioni termiche, dal caricamento dei solai e dagli agenti esterni (vento, terremoti, ecc.). Inoltre la costruzione in fabbrica dei pannelli finiti e la loro messa in struttura prefabbricata ha risolto il problema, sia economico che operativo, del montaggio in loco. La facciata è costituita da pannelli larghi 4,055 m e alti 3,7 m. Ciascun pannello è diviso dai montanti e dalle traverse in nove aree, di cui la più grande (1,9 m × 1,7 m) è centrale e apribile. Ciascuna trave è vincolata ai due estremi in modo tale da assorbire i notevoli movimenti relativi tra i campi della facciata, dovuti a possibili dilatazioni termiche e alle vibrazioni trasmesse dalla struttura in calcestruzzo armato e provocate da agenti esterni, quali tram, treni, aerei, ecc., e favorite dalla notevole lunghezza (20 m) delle travi. Le travi sono vincolate tra loro nel seguente modo: nel montante all’estremo inferiore è situata una cerniera, mentre all’estremo superiore è posto un giunto scorrevole a cannocchiale, inserito nell’anima del montante contiguo sovrapposto; invece le traverse sono incastrate tra loro.

Anteprima della Tesi di Chiara Grugni

Anteprima della tesi: Impatto di un velivolo contro un grattacielo: considerazioni strutturali preliminari, Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Chiara Grugni Contatta »

Composta da 129 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2167 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.